È morto Guru Josh, il dj house del tormentone ‘Infinity’

Non sono ancora chiare le cause del decesso avvenuto a Ibiza dell’artista 51enne, tra i protagonisti della scena house e techno degli ultimi decenni

È morto a Ibiza all’eta di 51 anni Paul Walden, in arte Guru Josh, il dj inglese della house music arrivato alla popolarità mondiale con il tormentone ‘Infinity': a diffondere la notizia è stato il Guardian, spiegando che le cause del decesso non sono chiare. 

L’artista per tre decenni si è affermato come apprezzatissimo disc jockey della scena techno, house e del circuito dei rave. Nel 1989 la sua ‘Infinity’ aveva raggiunto la quinta posizione della classifica pop inglese e il brano era stato riproposto nel 2009 dal dj tedesco Klaas che lo aveva reso la canzone tormentone di quell’estate. 

Nato nell’Isola di Jersey, nel Canale della Manica, Guru Josh è stato autore di altri brani molto popolari come ‘Freaky Dreamer’, ‘Holographic Dreams’ e ‘Whose Law (Is it anyway)’, anche se la sua attività principale è sempre rimasta quella di dj di locali o a feste private. Negli ultimi anni a Ibiza gestiva una casa di produzione e di grafica digitale. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)