Marco Carta a processo con rito abbreviato per il furto alla Rinascente. I legali: "Sta male"

Il cantante, a cui è stato accordato il rito abbreviato, non si è presentato in aula nella prima udienza

Marco Carta

Processo separato per il cantante Marco Carta e Fabiana Muscas accusati di aver rubato delle magliette alla 'Rinascente' di MilanoRito abbreviato per Carta, mentre per Muscas il giudice Stefano Caramellino, che ha ricevuto l'istanza dell'avvocato della donna, Giuseppe Castellano, di far svolgere lavori di pubblica utilità in una struttura per donne che sono state soggette alla tratta di clandestini, a Cagliari valuterà, se consentire a Muscas di svolgere questi lavori, il 17 dicembre 2019. "La mia assistita - ha detto Castellano - si è presa la sua responsabilità nella faccenda e ha pensato di mettere a disposizione la sua esperienza lavorativa come infermiera al servizio di questa struttura".

Il processo con rito abbreviato nei confronti del cantante Marco Carta è stato rinviato al 31 ottobre. Lo ha deciso il Tribunale di Milano. L'intera udienza del 31 sarà dedicata a visionare interamente i video di sorveglianza, della durata di 2 ore e 30 minuti, del centro commerciale. "Stamattina Marco era molto agitato. E comunque molto provato dalla faccenda" ha detto l'avvocato del cantante Marco Carta, Ciro Simone Giordano. "Lui ha sempre professato - spiega Giordano - la sua innocenza e vuole che si chiuda tutto subito perché non ce la fa più. Sta veramente molto male. Siamo fiduciosi nella giustizia" .

Marco Carta continua a lavorare "anche se - continua l'avvocato - questa situazione gli ha creato qualche problema. Secondo noi nella prossima udienza ci sarà la sentenza. Siamo comunque molto contenti del clima di collaborazione tra difesa e Procura nella ricerca della verità".

Marco Carta arrestato per furto aggravato alla Rinascente

Erano le 20.30 di venerdì 31 maggio quando un addetto alla sorveglianza all'uscita della Rinascente di Piazza del Duomo, a Milano, ha bloccato Marco Carta e l'amica Fabiana Muscas, dopo che il sistema di antitaccheggio aveva suonato: nella borsa della donna erano state trovate sei magliette per un valore complessivo di 1.200 euro e un cacciavite. I vigili urbani, giunti sul posto, hanno arrestato entrambi e li hanno posti ai domiciliari fino all'udienza di convalida. Il giudice ha convalidato poi l'arresto solo per la donna.

Guarda anche

Marco Carta, red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia 2013

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Il cantante sardo ha sfilato con in smoking sul red carpet: sua la colonna sonora del cortometraggio "Insieme", diretto da Annamaria Luguori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

  • Lando Buzzanca, scoppia la faida familiare: i figli nominano giudice tutelare del patrimonio, ma lui si ribella

Torna su
Today è in caricamento