Tiziano Ferro, un brano dell'album scritto dal commercialista di Latina: la collaborazione nata 'in casa'

Sergio Ciccarelli, 55 anni, ha scritto "Il destino di chi visse per amare". Portò un suo cd con 6 brani al papà del cantante, suo concittadino, da lì le porte aperte

Tiziano Ferro e Sergio Ciccarelli

55 anni, commercialista con studio e famiglia a Latina e la passione per la musica. A realizzare il sogno di Sergio Ciccarelli è stato il suo concittadino Tiziano Ferro, ascoltando alcuni dei suoi brani e scegliendone uno per il nuovo album 'Accetto miracoli'. 

"E' stata un'esperienza bellissima - ha raccontato a Latina Today, intervistato da Valentina Paccassoni -, un evento straordinario e intrigante che comunque mi rende orgoglioso, ma per ora continuo a scrivere canzoni per me, a vivere la mia vita serenamente e a fare il mio lavoro".

Nasce da un lavoro del commercialista pontino, infatti, la musica del brano 'Il destino di chi visse per amare'. "Un giorno ho deciso di far arrivare al papà di Tiziano Ferro, che conoscevo, un mio cd con 6 brani - ha spiegato ancora Ciccarelli -. Niente di impegnativo, delle canzoni registrate in casa di cui avevo scritto parole e musica. Non avevo nessun tipo di velleità, l'idea era di far sentire a Tiziano Ferro come cantavo, i miei lavori; sapevo che aveva intrapreso anche la strada della produzione e la speranza era magari di piacergli, di vedere se c'era qualcosa tra quei lavori che poteva interessargli. Ero consapevole della distanza di stile tra di noi, io sono figlio degli anni '60, lui degli anni '80. E invece Tiziano Ferro ha trovato qualcosa di interessante in uno dei miei brani; proprio quello che avevo scartato in un primo momento e deciso di inserire per ultimo in quel cd che avevo fatto arrivare al padre".

Sergio Ciccarelli: "Tiziano Ferro mi ha accolto come un fratello"

Una collaborazione portata avanti via mail, visto che Tiziano Ferro vive a Los Angeles, poi l'incontro a Milano, a novembre, in occasione della presentazione del disco ai fan: "In quell'occasione ci siamo conosciuti meglio, sia dal punto di vista artistico che umano ed è stato bello - ha confidato Sergio Ciccarelli -. Tiziano Ferro è una persona meravigliosa, e non a caso è diventato oggi il personaggio che è. Mi accolto come un fratello, con rispetto e delicatezza. L'ho sentito molto vicino anche umanamente e apprezzo di lui il modo in cui affronta temi importanti e scottanti. Mi sento molto vicino a lui; nella vita si può dire che abbiamo subito gli stessi tipi di discriminazioni".

Aveva 20 anni Sergio Ciccarelli quando ha iniziato a cercare di farsi spazio nel mondo della musica; allora gli unici mezzi di comunicazione erano radio e televisione e per una persona costretta sulla sedia a rotelle sfondare in tv era difficile. "Ed io ho continuato a fare musica con i miei amici" ha detto. Sergio Ciccarelli è il frontman di un gruppo che si chiama I cantautorando: insieme agli altri componenti rivisitano i brani di cantautori italiani e girano l'Italia per concerti ed esibizioni. Così mantiene viva la sua passione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • La giornalista Rosanna Sapori trovata morta nel lago d'Iseo

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento