Bufera in Rai, chiude il programma 'Parliamone sabato'

Dopo la polemica sul servizio dedicato alle donne dell'Est, il programma di RaiUno condotto da Paola Perego è stato cancellato, come ha fatto sapere Lucio Presta via Twitter. "Gli errori si fanno e le scuse sono doverose, ma non bastano", ha dichiarato il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto

Paola Perego

Dopo le polemiche, la decisione: 'Parliamone sabato', il programma condotto il sabato pomeriggio da Paola Perego, è stato cancellato dopo le polemiche sul servizio dedicato alle donne dell'Est con tanto di "lista" contenente le ragioni per cui gli uomini italiani dovrebbero preferirle alle donne italiane. 

La notizia è statat data su Twitter da Lucio Presta, marito della conduttrice nonché suo agente: "Programma chiuso! RaiUno è salva, ora accanitevi su altro! Buona giornata della felicità. Ai politici che hanno urlato purtroppo ora tocca a ritornare a lavoro per davvero".

Allo sdegno espresso sui social, era seguita l'indignazione del mondo della politica (qui il post della presidente della Camera Laura Boldrini) e della cultura, fino alle scuse del direttore di RaiUno, Andrea  Fabiano e a quelle della presidente di viale Mazzini, Monica Maggioni. 

"Non ho visto la puntata, lo sto scoprendo dai siti. Quello che vedo è una rappresentazione surreale dell'Italia del 2017: se poi questo tipo di rappresentazione viene fatta sul servizio pubblico è un errore folle, inaccettabile" aveva scritto la Maggioni; "Gli errori vanno riconosciuti sempre, senza se e senza ma. Chiedo scusa a tutti per quanto visto e sentito a #Parliamonesabato" era stato il tweet di Fabiano prima della decisione definitiva. 

"Gli errori si fanno, e le scuse sono doverose, ma non bastano", ha dichiarato il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto. "Occorre agire ed evolversi. La decisione di chiudere 'Parliamone... Sabato' non e' infatti solo la semplice e necessaria reazione ai contenuti andati in onda lo scorso sabato, contenuti che contraddicono in maniera indiscutibile sia la mission del Servizio Pubblico che la linea editoriale che abbiamo indicato sin dall'inizio del mandato. E' anche - prosegue il dg di viale Mazzini - una decisione che accelera la revisione del daytime di Rai1 sulla quale peraltro stavamo gia' lavorando da tempo". Questo - conclude Campo Dall'Orto - "al fine di rendere i contenuti Rai sempre piu' coerenti ai valori che ne ispirano la missione". 
 


Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • ridateci Paola Barale. via la Maggioni

  • moralisti, moralisti moralisti. se vi interessasse qualcosa delle donne avreste difeso anche quelle del Family Day offese recentemente nel programma LE IENE

    • Avatar anonimo di Non plus ultra
      Non plus ultra

      Brava Leila. Oppure le donne musulmane sottomesse e vessate in famiglia, delle quali a femministe e progressisti in genere non frega un'emerita fava.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Migranti, ora l'Italia lancia l'Sos: "Il limite della sostenibilità è stato raggiunto"

  • Citta

    "Sì, ho scritto io quello striscione contro i migranti". Il grido di rabbia di una mamma sola

  • Cronaca

    "Domenico Diele è socialmente pericoloso, insofferente alle regole"

  • Cronaca

    Chiara Appendino indagata per i fatti di Piazza San Carlo: "Atto dovuto"

I più letti della settimana

  • Temptation Island 2017: coppie, tentatori e tutto quello che c'è da sapere

  • Musicultura 2017 interrotto bruscamente su Rai Uno. La rabbia sul web: “Vergognatevi”

  • "Chiude l'Arena: Massimo Giletti condurrà la prima serata del sabato di Rai Uno"

  • Morto Paolo Limiti, l'omaggio di Mediaset: speciale su Rete 4

  • L'Arena chiude: da Mara Venier a Enrico Mentana, la solidarietà dei vip a Giletti

  • E' morta Simonetta Zauli, voce storica di Radio Rai

Torna su
Today è in caricamento