Sanremo 2017, Gigi D’Alessio: “Sono stato usato. La giuria di qualità era squilibrata"

Così il cantante ha espresso il suo disappunto in merito alla sua eliminazione dal Festival dovuta anche ad una giuria "troppo spostata su un solo canale e con una blogger che parla di tutt’altro", ha confidato a Luca Dondoni de 'La Stampa'

Gigi D’Alessio

Gigi D’Alessio non ha nascosto la sua delusione per essere stato escluso dal Festival di Sanremo 2017 anche per la volontà di una giuria che, in un'intervista rilasciata a Luca Dondoni de La Stampa, ha definito "di qualità ma squilibrata".

"Credo che la giuria di qualità fosse troppo spostata su un solo canale e con una blogger che parla di tutt’altro" ha detto il cantante, secondo il quale la sua canzone, come quelle di Al Bano e Ron, sono state è inserite in gara per fini utili alla vendita all'estero dei diritti della kermesse.

"Siamo stati usati, perché i diritti del Festival vengono venduti in molti Paesi. Se non metti Al Bano, la Russia non compra i  diritti; se non metti me, qualcun altro Paese non comprerà i diritti...." ha aggiunto ancora D'Alessio che, auspicando il radicale cambiamento del sistema di voto per e prossime edizioni, ha chiosato: "Vogliamo essere usati ma non mortificati".