Sanremo, Peppino Di Capri punzecchia Baglioni: "Avrei preferito mi chiamasse lui"

La petizione sta raccogliendo molte adesioni, ma il cantante sperava in una telefonata del direttore artistico

Peppino Di Capri, foto @Ansa

Altra "frecciatina" per Claudio Baglioni a poche settimane dall'inizio del Festival di Sanremo, il secondo che porta la sua firma di direttore artistico. Se l'anno scorso è stata Milva, quest'anno è Peppino Di Capri a infiammare gli animi di chi chiede l'omaggio sul palco dell'Ariston per i cantanti che hanno fatto la storia della musica italiana. 

"La proposta per un mio premio alla carriera a Sanremo? Non sapevo che il riconoscimento spettasse al Comune (come ha spiegato il direttore artistico in conferenza stampa, ndr), avrei preferito che mi chiamasse Baglioni - ha dichiarato il diretto interessato a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio 1 - Ma mi fa piacere la petizione, speriamo si vada fino in fondo. Certo, Baglioni che ti chiama e ti dice 'sai mi farebbe piacere che...".

Claudio Baglioni sotto attacco, tra accuse e difese: da Costanzo a Renzi

Una telefonata che, almeno per il momento, non è ancora arrivata. "Ho letto pure io, sono contento - ha spiegato ancora Peppino Di Capri - Avrei fatto magari io la proposta, il fatto che arrivi da una terza persona... Mi sembra quasi di approfittarne". La 'petizione' a suo favore ha raccolto tante adesioni importanti. "Mi fa un immenso piacere sapere che tanti colleghi hanno aderito". Lo scorso anno il premio è stato assegnato a Milva. "Quando lo scorso anno a Sanremo premiarono Milva, pensai: 'vìVuoi vedere che l'anno prossimo chiamano me?'".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sarebbe piaciuto anche far parte degli artisti in gara? "No, a quest'età meglio lasciar perdere". E sulla polemica nata dopo le dichiarazioni di Claudio Baglioni sulla Sea Watch: "Forse sono più d'accordo con Salvini, bisogna accogliere quelli giusti. Diciamo che sto un po' con l'uno e  un po' con l'altro. Non sono razzista, ben vengano tutti ma bisogna darsi una regolata". Le piace quindi la posizione di Salvini. "La condivido abbastanza, fa parte di un'inquadratura generale della situazione". Insomma - hanno azzardato i conduttori Lauro e Cucciari - parafrasando un suo celebre pezzo, si potrebbe dire 'Champagne, per brindare al governo'... "Madonna, veramente, fateli fare un po', poi vediamo che succede".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus ristrutturazione al 110%, dalle seconde case agli infissi: cosa prevede il decreto

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 19 maggio 2020

  • Si allontana la data del "contagio zero": le nuove stime, regione per regione

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Benzina e diesel, brutte notizie al distributore per gli automobilisti

  • Ezio Bosso, il messaggio di Alba Parietti: "Mi hai voluto proteggere dal dolore"

Torna su
Today è in caricamento