Torna ‘Storie Maledette’, lo speciale di Franca Leosini sulla strage di Erba

Il 16 dicembre in prima serata su Rai Tre una puntata speciale del programma dedicata ai tragici fatti per cui stanno scontando l’ergastolo Olindo Romano e Rosa Bazzi

Franca Leosini

Franca Leosini e il suo programma ‘Storie Maledette’ tornano oggi, 16 dicembre, in prima serata su Rai Tre con una puntata speciale dedicata alla strage di Erba.

La popolare giornalista, divenuta una vera e propria star dei social grazie alla sua una narrazione dallo stile inconfondibile, intervisterà Pietro e Beppe Castagna, fratelli di Raffaella Castagna, a distanza di 12 anni dall’omicidio della donna, del filgio Youssef Marzouk, di Paola Galli e Valeria Cherubini.

I coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi, entrambi condannati all’ergastolo per la strage di Erba, continuano a professarsi innocenti.

La puntata speciale di Storie Maledette dedicata alla strage di Erba arriva a qualche ora di distanza dalla notizia dell'ispezione ministeriale sull'inchiesta del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede che ha chiesto alla procura di Como gli atti su quanto avvenuto.

Strage di Erba, la svolta? Perché il ministro invia gli ispettori

Storie Maledette, Franca Leosini racconta la strage di Erba: anticipazioni

Un video pubblicato sul profilo Instagram di Rai3 ha anticipato i contenuti del programma di Franca Leosini sulla strage di Erba.

“Nel cuore ferito della strage di Erba” recita il sottotiolo della puntata. Fuori campo, la voce della giornalista racconta: “Ritorna Storie Maledette. Una puntata straordinaria che rivela il dietro le quinte di una vicenda che, a dodici anni di distanza, conserva intatto il tormento dell’attualità, mentre soffia velenoso il vento del dubbio”.

La strage di Erba: i fatti

I fatti risalgono all’11 dicembre 2006: a Erba, paese della provincia di Como, Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini furono uccisi a colpi di coltello e spranga. Salvo solo il marito di quest'ultima, Mario Frigerio, perché creduto morto dagli assalitori. Dopo la strage, l'appartamento fu incendiato.

Olindo e Rosa, vicini di casa delle vittime, l’11 gennaio 2007, a distanza di un mese dal massacro, si dichiararono colpevoli della strage. A pesare contro di loro anche la testimonianza di Frigerio, unico sopravvissuto alla strage. Il 10 ottobre successivo, entrambi ritrattarono le prime ammissioni di colpevolezza. A dirsi incerto rispetto alle responsabilità dei due anche Azouz Marzouk, marito di Raffaella Castagna e padre del piccolo Youssef.

Il 3 maggio 2011, la corte di Cassazione ha definitivamente riconosciuto come autori della strage i coniugi Olindo Romano, netturbino, e Angela Rosa Bazzi, domestica, entrambi condannati all’ergastolo.

Le confessioni di Rosa e Olindo

Seguici su Instagram

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento