Premiato "Facing Mirrors", primo film iraniano con protagonista un transgender

In occasione del festival "Middle East Now", tenutosi a Firenze, il film "Facing Mirrors" è stato giudicato il migliore. L'opera rappresenta il primo lungometraggio della regista Negar Azarbayjani

Una scena del film "Facing Mirrors" di Negar Azarbayjani

Si è da poco conclusa a Firenze la quarta edizione di "Middle East Now", festival che celebra il Medio Oriente attraverso cinema, documentari, arti visive, eventi culinari, incontri e progetti speciali.

Ad aggiudicarsi il premio del pubblico come "miglior film" è stato "Facing Mirrors" della regista Negar Azarbayjani, che rappresenta la prima pellicola iraniana ad avere come protagonista un transgender.

In essa viene raccontato l'incontro e il rapporto di amicizia che si instaura tra due donne iraniane: Rana, giovane madre che guida il taxi del marito incarcerato e Adineh, transessuale intenta a scappare dalla propria famiglia, che vuole obbligarla a sposarsi per celare la sua "diversità".

Sono due mondi completamente diversi, che inizialmente si scontrano ma che poi si sostengono reciprocamente, sfidando il perbenismo e i pregiudizi.

Dopo un'iniziale incomprensione, subentrano infatti la complicità e la condivisione delle rispettive problematiche, fino a far emergere un senso di forte soldarietà.

L'opera ha emozionato fortemente il pubblico, che si è dilungato negli applausi.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento