Domenica In, Mara Venier in lacrime per Don Mazzi: la rivelazione

Tra i due un'amicizia profonda e l'intervista diventa un'emozionante confessione

Mara Venier commossa per Don Mazzi

Le note di 'Io vagabondo', canzone dei Nomadi, hanno accolto Don Mazzi nello studio di Domenica In durante la puntata di Pasqua, e solo a incrociare i suoi occhi ecco le prima lacrime di Mara Venier. La conduttrice, tradita dall'emozione, ci ha messo un po' per poter iniziare a intervistare il suo ospite.

"Solo io e te possiamo capire - ha detto a Don Mazzi, anche lui molto emozionato - Quello che ci lega, da tutti questi anni, è speciale". Un'amicizia molto profonda la loro e ogni parola commuove Mara. I ricordi del loro primo incontro in tv, anni fa, l'impegno e l'amore del sacerdote per i suoi ragazzi, le messe dietro le quinte prima di andare in onda, poi la rivelazione della padrona di casa: "Ho perso mio padre molto presto e tu è come se avessi preso il suo posto. Per me sei come un padre". E il loro abbraccio, poco dopo, è esattamente come quello tra un papà e sua figlia. 

Don Mazzi è un punto di riferimento fondamentale per lei. Un ruolo impegnativo di cui il fondatore di Exodus va fiero: "La televisione a volte fa miracoli".

Guarda anche

Bagno di folla a Roma per Mara Venier stilista: "Lavoro e affetti a gonfie vele, non potrei chiedere di più dalla vita" (VIDEOINTERVISTA)

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

  • Lando Buzzanca, scoppia la faida familiare: i figli nominano giudice tutelare del patrimonio, ma lui si ribella

Torna su
Today è in caricamento