E' morto Franco Lauro: il giornalista aveva 58 anni

Giornalismo sportivo in lutto. Il noto conduttore e telecronista della Rai è morto a Roma. Era stato per anni conduttore di "Novantesimo minuto"

E' morto Franco Lauro. Grave lutto nel mondo del giornalismo sportivo. Franco Lauro aveva 58 anni, è morto a Roma. Giornalista Rai, conduttore televisivo e telecronista sportivo italiano, volto di RaiSport e voce conosciuta da tutti gli italiani, Lauro era uno dei massimi esperti ed appassionati in Italia di calcio e basket. Era stato per anni conduttore di "Novantesimo minuto".

Il giornalista è stato trovato privo di vita nella sua abitazione, vittima di un improvviso malore. Franco Lauro, a quanto si apprende, sarebbe deceduto a causa di un infarto. "Allacciate le cinture, buon divertimento", la frase che il telecronista era solito dire prima dell’inizio di ogni match di basket e calcio che commentava.

Morto Franco Lauro, giornalista sportivo Rai: il cordoglio di amici e colleghi

Una grande passione per lo sport, ma soprattutto un uomo garbato e un professionista d'altri tempi. Franco Lauro ci mancherà. Unanime il cordoglio di colleghi, amici e appassionati di sport per la perdita di un volto tanto noto quanto apprezzato. Sui social, appresa la notizia, si moltiplicano gli attestati di stima per Lauro.

"Ci ha lasciato un bravo collega e una persona perbene. Franco Lauro lascia un grande vuoto a Raisport e un dolore straziante in tutti quelli che lo hanno conosciuto". Così il vicedirettore di RaiSport Enrico Varriale su Twitter. Anche Andrea Vianello ha voluto ricordare Franco Lauro: "Sempre gentile, senza arie e una grande passione del suo lavoro e il suo basket. Lutto per la Rai". Mentre Angelo Mangiante sempre su Twitter ha scritto: "Infarto e via, ad appena 59 anni e tantissime telecronache. Purtroppo tutto sempre appeso a un filo. Buon viaggio caro Franco Lauro".

"Un amico. Non ci credi quando squilla il telefono e ti dicono che un infarto se l'è portato via. Così. Oggi. Un abbraccio alla famiglia di Franco Lauro. So quanto amavi questo lavoro". E' l'addio a Lauro, via Twitter, del giornalista sportivo Riccardo Cucchi. "Non posso credere che tu non ci sia più. Compagno di tante avventure sportive a cui in questi giorni pensavo con insistenza. Buon viaggio Franco, Rip". Simona Ventura esprime così il suo cordoglio per la scomparsa del giornalista sportivo. "Ho appena avuto una notizia tremenda. Un amico con cui abbiamo diviso così tante avventure. non posso crederci". Così Paola Ferrari su Twitter.

La carriera di Franco Lauro

Franco Lauro era nato a Roma il 25 ottobre 1961 e prima di entrare in Rai aveva lavorato per qualche anno in alcuni giornali locali e radio private romane. Si era specializzato nel calciomercato. In tv aveva esordito nel 1981 in un'emittente locale. Per due anni era stato anche lo speaker ufficiale del Palazzo dello Sport. Nel 1982-83 era stato impegnato nelle telecronache del campionato di calcio, per la trasmissione Roma e Lazio dal 1º minuto in onda su TeleRegione. Era entrato in Rai all'inizio del 1984: in 28 anni ha commentato 8 Olimpiadi estive ed una invernale (Torino 2006), 6 edizioni dei Mondiali di calcio, e altrettante degli Europei, 12 Europei di basket, 3 Mondiali di basket, i Goodwill Games del 1990 a Seattle, varie edizioni dei Giochi del Mediterraneo e Universiadi.

Tra il 1988 ed il 1991, Lauro aveva condotto l'edizione di mezza sera del Tg2 in coincidenza con vari scioperi generali dei giornalisti. Nel corso della carriera ha ricevuto diversi premi, tra i quali il Premio Beppe Viola e il Premio Paolo Valenti. Nel 1995 commenta la storica impresa della Nazionale femminile di pallacanestro allenata da Riccardo Sales medaglia d'argento agli Europei di Brno.

Nel 1999 aveva commentato insieme a Dado Lombardi le gesta della Nazionale di pallacanestro dell'Italia di Bogdan Tanjević, campione d'Europa in Francia. Nel 1996, in occasione dell'attentato terroristico alle Olimpiadi di Atlanta, rimase in studio quasi ininterrottamente per 32 ore per curare tutti i collegamenti con le reti e i Tg. Nel 2003 aveva condotto con Giampiero Galeazzi La Domenica Sportiva edizione del cinquantenario, nel 2004 Domenica Sprint e dal 2005 gli è affidato 90º minuto Serie B.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel febbraio 2006 aveva condotto dallo studio i collegamenti con i siti di gara di Torino 2006, mentre nel giugno 2008 è stato il conduttore delle trasmissioni pre e post partita di Euro 2008. Dal 2008 al 2014 ha poi condotto 90º minuto per la Serie A, nel giugno e luglio 2010 è stato il conduttore di Dribbling Mondiali su Rai Due. Nello stesso periodo del 2012, come nel 2008, conduceva le trasmissioni Rai pre e post partita degli Europei e conduce Stadio Europa. Nel 2016-2017 aveva condotto il pre e post partita della Coppa Italia con Mario Sconcerti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

Torna su
Today è in caricamento