Rocco Schiavone, le anticipazioni della terza puntata

Mercoledì 16 ottobre, alle 21.20 su Rai2, un nuovo episodio della serie poliziesca con Marco Giallini

Marco Giallini nei panni di Rocco Schiavone

Marco Giallini torna nei panni dell'anticonformista, affascinante e burbero Rocco Schiavone, il vicequestore nato dalla penna di Antonio Manzini diventato, dopo il grande successo delle prime due stagioni televisive, uno dei personaggi del piccolo schermo più amati da pubblico e critica. Quattro nuovi attesissimi episodi, in onda su Rai2 il mercoledì in prima serata.

Rocco Schiavone, la terza stagione

Quattro casi intricati e avvincenti: Rocco sarà alle prese con omicidi, furti d'opere d'arte, riciclaggio e ludopatia. Teatro delle indagini ancora una volta la città di Aosta, con le sue meravigliose montagne, ma anche con il suo clima gelido che fanno da contraltare naturale al sangue caldo del romanissimo Schiavone. Tutto riparte dal finale drammatico della stagione precedente. Rocco è in profonda crisi esistenziale per essere stato tradito da Caterina, l'unica persona a cui aveva aperto il suo cuore. Sembra essere stato abbandonato anche dai suoi amici, che ormai vedono in lui più la figura dello 'sbirro' che quella dell'amico. Rocco però va avanti e continua a indagare sulle umane disgrazie che spesso coinvolgono gli ultimi, gli sconfitti. Preti che nascondono segreti, barboni che si azzuffano per una manciata di verdura marcia, lasciata sui marciapiedi del mercato, croupier che sul tavolo da gioco hanno abbandonato più di qualche fiches. 

Come sempre, parallele alle indagini, scorrono le sue vicende personali. Dopo il ripudio da parte dei suoi amici di Roma e il tradimento di Caterina, Rocco comprende quanto sia amara la sua solitudine, appena consolata dalla presenza della dolce cagnolina Lupa e del giovane vicino di casa, Gabriele, che Rocco cerca sempre di proteggere.

Rocco Schiavone, terza puntata: le anticipazioni

Nuovo caso per Rocco Schiavone, mercoledì 16 ottobre alle 21.20 su Rai2. Il cadavere di Romano Favre viene ritrovato dal suo vicino di casa Arturo Michelini; l'uomo è stato ucciso con una pugnalata al fegato e una alla gola. Rocco si reca sul luogo del delitto: il cellulare della vittima non è stato ritrovato, la portafinestra che dà sul giardino rivela evidenti segni di scasso, la Gambino consegna a Rocco un misterioso scontrino sul quale Favre aveva scritto delle lettere: A B C, e che reca sul retro una scritta indecifrabile. Ma per Rocco l'indizio più sibillino è la fiche del casinò di Sanremo che il cadavere stringe nel pugno, un oggetto messo lì forse per indicargli la direzione nella quale indagare...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Rompe il finestrino per rubare: nell'auto trova un vero tesoro

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

Torna su
Today è in caricamento