Meteo, è allerta rossa: Matera sott'acqua, tregua solo mercoledì

Maltempo su molte regioni, all'orizzonte ancora tante nuvole nelle prossime ore e nei prossimi giorni, anche se mercoledì sarà una giornata di parziale tregua

Tanta pioggia sull'Italia in questo mese di novembre: all'orizzonte ancora tante nuvole nelle prossime ore e nei prossimi giorni, anche se mercoledì sarà una giornata di parziale tregua.

Maltempo sull'Italia: la situazione meteo

L'Italia sta vivendo un periodo decisamente movimentato, a causa del continuo afflusso di perturbazioni atlantiche pilotate da una serie di vortici ciclonici che molto facilmente si insediano sui nostri mari; questa situazione di forte instabilità è destinata a durare almeno fino al prossimo weekend.

Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che quella di oggi martedì 12 sarà una giornata da incubo: nella prima parte del mattino, avvolte da piogge a tratti violente e abbondanti, saranno i settori ionici della Calabria, l'area centro-meridionale della Basilicata e quella centro-settentrionale della Puglia. Su queste zone si manterrà elevato il rischio di nubifragi e conseguenti allagamenti, alluvioni lampo, nonché rischi idrogeologici, specie a ridosso delle aree montuose. Si raccomanda dunque la massima attenzione. Il ciclone posizionato sul mar Tirreno entro sera raggiungerà l'alto Adriatico favorendo un intenso peggioramento del tempo al Nordest dove sono attese piogge abbondati sull'Emilia e poi sul Triveneto. Altre piogge, localmente intense, interesseranno tutto il settore tirrenico dalla Toscana alla Campania e anche la Sardegna. La neve cadrà copiosa sulle Alpi centro-orientali al di sopra dei 1200 metri sulle Dolomiti, ma quote più basse sull'Alto Adige. Da segnalare inoltre l'acqua alta a Venezia che potrebbe raggiungere un picco di mare eccezionale, fino a 140 cm.

Super pioggia su Matera, tromba d'aria nel Metapontino

Pioggia record su Matera. Il torrente Gravina invade i Sassi della capitale europea della Cultura 2019, è sommersa. La pioggia caduta nelle ultime ore ha avuto un effetto record in città: una situazione meteorologica di questo tipo non si vedeva in città da tempo. Una tromba d’aria nel Metapontino ha causato danni ingenti a Policoro, Montalbano e Scanzano.

L'abbondante pioggia accompagnata da venti fortissimi con raffiche che stanno superando i 100 km orari sulla fascia jonica e con fenomeni di tornado nei Comuni di Pisticci, Policoro e Scanzano sta generando enormi danni a strutture sia civili che agricole. E` quanto fa sapere Coldiretti Basilicata.

"Le serre per le colture di pregio del metapontino in queste ore sono messe a durissima prova, - evidenzia il presidente provinciale, Gianfranco Romano - in particolar modo nelle zone a ridosso della strada statale 106 jonica battute da venti di burrasca. Quasi tutte sono andate distrutte. Al momento è impossibile stimare i danni".

Meteo, tregua di metà settimana

Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che mercoledì 13 e giovedì 14 ci sarà una breve tregua, con residue precipitazioni, a carattere sparso e più deboli, per lo più localizzate al Centro-Sud, sulle Isole Maggiori e all'estremo Nordest. Ma attenzione in quanto già da giovedì pomeriggio/sera un nuovo ciclone sulla vicina Francia inizierà ad influenzare il Nord-Ovest e la Sardegna con piogge abbondanti o molto abbondanti. Il maltempo non lascerà l'Italia nemmeno nel weekend quando un altro vortice ciclonico dall'Africa salirà velocemente verso la Sardegna e quindi il mar Tirreno perpetrando l'ennesima fase di maltempo.

Allerta rossa e arancione oggi 12 novembre 2019

La Protezione Civile prevede martedì 12 novembre, venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte, dai quadranti meridionali su Puglia e Campania e da nord-ovest sulla Sardegna. Forti mareggiate lungo le coste esposte. Prevede, inoltre, precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Puglia, Campania e Sardegna. Dal mattino venti da forti a burrasca, nord-orientali, su Veneto e Friuli Venezia Giulia, mareggiate lungo le coste esposte e precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Lombardia orientale.

Dal pomeriggio si prevedono venti da forti a burrasca sud-orientali, sui settori tirrenici del Lazio e sui versanti adriatici di Marche, Abruzzo e Molise, mareggiate lungo le coste esposte e precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Lazio, specie settori tirrenici meridionali. Le precipitazioni saranno accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di martedì 12 novembre, allerta rossa su gran parte della Calabria, sui settori costieri della Basilicata e sulla Sicilia orientale. Valutata, inoltre, allerta arancione sulla Puglia, e sui restanti settori di Basilicata, Calabria e Sicilia. Allerta gialla, invece, su Emilia-Romagna, Lazio, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Campania, su settori di Lombardia, Veneto, Toscana e Sardegna e sui restanti settori di Basilicata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento