Caldo, fino a venerdì bolla africana: ma nel weekend l'estate va in "stand-by"

Nel fine settimana l'arrivo di un ciclone atlantico porterà un po' di refrigerio sull'Italia facendo calare le temperature anche di 15°C su molte regioni: le previsioni meteo aggiornate

Anziani riposano su una panchina a piazza San Carlo, Torino, 23 luglio 2019 ANSA/TINO ROMANO

Meteo "sulle montagne" russe. Prima la fiammata, poi il brusco calo delle temperature in concomitanza con una breve fase di maltempo. Sul nostro paese continua la fase rovente di stampo africano con temperature che tra oggi e venerdì toccheranno il picco del caldo con valori massimi fino a 40°C. Il gran caldo però subirà un forte ridimensionamento a partire dal weekend, infatti l'arrivo di un ciclone atlantico porterà un po' di refrigerio sull'Italia facendo calare le temperature anche di 15°C. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che i primi segnali di un cambiamento inizieranno a farsi sentire già da venerdì con i primi fenomeni temporaleschi, a carattere ancora irregolare, che interesseranno le Alpi e localmente anche qualche settore della Pianura padana.

Meteo, le previsioni per il weekend 27-28 luglio

Nella giornata di sabato 27 luglio le piogge e i temporali si propagheranno a tutto l'arco alpino, diventando via via più diffusi e con il rischio di fenomeni violenti anche su molte zone della Pianura padana. Tempo ancora soleggiato al Centro e al Sud.

Domenica 28 luglio il ciclone atlantico attraverserà velocemente il Nord raggiungendo in tarda serata i Balcani. Piogge e temporali oltre a colpire le regioni settentrionali interesseranno anche la Toscana fino a Firenze, il Lazio fino a Roma e poi l'Umbria e le regioni adriatiche. I fenomeni potrebbero risultare molto forti e con grandinate.

Gli esperti del sito www.iLMeteo.it comunicano che durante il passaggio del ciclone e in presenza delle precipitazioni le temperature subiranno una forte diminuzione, addirittura fino a 15°C in meno rispetto a questi giorni; i valori massimi infatti a stento saliranno oltre i 24-25°C al Nord e in Toscana.

Anche secondo 3bmeteo.com la pressione sul Mediterraneo centrale e sull'Italia comincerà a scendere già nella giornata di venerdì, ciò favorirà la formazione dei primi temporali di calore sulle Alpi e lungo l'Appennino e i fenomeni potranno essere localmente di forte intensità. Con l'arrivo del fronte atlantico poi il calo barico sarà più netto e i contrasti tra l'aria fresca oceanica in arrivo e quella africana preesistente porteranno diffuso maltempo, Sabato su una parte del Nord e poi tra sabato sera e domenica su mezza Italia. Attesi rovesci e temporali anche di forte intensità e sarà concreto il rischio di nubifragi e di grandine associata ai temporali (attendibilità medio alta).

la-tendenza-meteo-per-il-prossimo-weekend-3bmeteo-93100-2

Caldo, Uecoop: "Rischio malori per 50mila senzatetto"

Oltre 50mila senza tetto sui marciapiedi, nelle stazioni e sotto i portici delle città italiane stanno affrontando all’aperto sotto il sole o con ripari precari l’ondata di caldo africano che sta investendo l’Italia e i principali centri urbani, dove si trova la maggior parte di chi vive per strada. E’ l’allarme lanciato da Uecoop, l’Unione europea delle cooperative, in relazione al picco delle temperature di 40 gradi previste in questi giorni. L’assedio dell’afa sta creando una situazione ad alto rischio per chi non ha una casa o un rifugio – sottolinea Uecoop – dai clochard anziani ai ragazzi sbandati fino ai disoccupati senza aiuti e reti familiari che non hanno le risorse per pagarsi una abitazione o per vivere in ambienti climatizzati.

Una fascia di disagio sociale che vede gli anziani fra i più esposti ai colpi di calore visto che hanno un sistema di termoregolazione meno efficiente e sono quindi più deboli rispetto a fenomeni di ipertermia, evidenzia Uecoop su dati del Dipartimento della Protezione Civile per la prevenzione ondate di calore.  Inoltre la condizione di maggior rischio per gli effetti del caldo viene aggravata – spiega Uecoop - dalla solitudine e dal basso reddito. E in grandi centri urbani, come Milano, Roma, Torino e Bologna, l’incremento del rischio malori - conclude Uecoop - raggiunge il 50% per i soggetti con più di 85 anni e per vedovi, separati e divorziati.

Riserve idriche, la situazione in Italia: "Sotto controllo"

Di fronte al caldo torrido di questa settimana, il sistema idrico italiano sta rispondendo in maniera adeguata, esaudendo le richieste per usi umano, agricolo e produttivo (forte innalzamento nei consumi di energia anche idroelettrica per il condizionamento degli ambienti); va, comunque, segnalata la repentina discesa dei livelli dei grandi bacini settentrionali con i laghi di Como e di Iseo, abbondantemente al di sotto della media stagionale. Analogamente sta succedendo per il lago di Bracciano a servizio della città di Roma così come per gli invasi di Puglia, Calabria e Sicilia, le cui disponibilità idriche sono comunque superiori a quelle dello scorso anno. Diversamente va in Basilicata, dove mancano all’appello oltre 76 milioni di metri cubi ed in Sardegna (– 92 milioni di metri cubi); anche in Emilia Romagna, la situazione idrica  è deficitaria seppur lievemente: nei bacini piacentini mancano un paio di milioni di metri cubi. 

Per quanto riguarda i fiumi: il Po ha una portata inferiore alla media stagionale, ma superiore a quella dello scorso anno; l’Adige è fortemente condizionato dai rilasci da monte, ma la sua portata è largamente superiore a quella delle stagioni siccitose 2015 e 2017. In Piemonte il Tanaro ha più acqua dello scorso anno, diversamente però da Dora Baltea e Stura di Lanzo. In Emilia Romagna sia i fiumi Savio che Secchia sono in linea con la media stagionale e con portate superiori allo scorso anno.

“Sostanzialmente – commenta Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) – la situazione, nonostante le precipitazioni violente ma idricamente scarse di questo periodo, è sotto controllo a dimostrazione della necessità di un’attenta regia a contemperare le diverse esigenze, nel rispetto delle priorità di legge, di fronte ai cambiamenti climatici.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Meteo, è allarme caldo: 13 città da bollino rosso

caldo-stanchezza-ansa-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Storie Italiane, Luca Argentero a Eleonora Daniele: “Non sapevo fossi incinta”

Torna su
Today è in caricamento