Nuova allerta meteo: la settimana inizia all'insegna del maltempo

La pioggia non dà tregua e i fiumi oggi sono sorvegliati speciali. Allerta arancione su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Bolzano, Emilia-Romagna e Toscana

Ansa

Una nuova giornata all'insegna del maltempo. La pioggia non dà tregua e i fiumi oggi sono sorvegliati speciali. Situazione critica in tutta la Toscana: fiumi in piena ed esondazioni, rischi di alluvione, famiglie evacuate. Firenze ha tirato un sospiro di sollievo per la situazione dell'Arno. Alle 17.45 di ieri l'idrometro della stazione degli Uffizi ha registrato un livello di 4,22 metri. Lunedì mattina il livello è sceso ancora.

Neve, mareggiate, pioggia e vento forte: nel giorno in cui Venezia prova a tornare alla normalità (riaprono le sculle) l'Italia è ancora flagellata dal maltempo. A Modena in 10 mila senza luce e gas. Allarme anche in Campania. Scuole chiuse a Pisa, Caserta e Bolzano.

Allerta arancione oggi 18 novembre su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Bolzano, Emilia-Romagna e Toscana. Allerta gialla su 8 regioni.

Maltempo Toscana Veneto ed Emilia Romagna: fiumi sotto osservazione 

A Lastra a Signa, a valle di pochi chilometri da Firenze, numerosi gli allagamenti che si sono registrati nel territorio comunale con chiusure di strade e sottopassi. Il fiume ha raggiunto il colmo di piena a Incisa Valdarno (Firenze) intorno alle 11 di ieri mattina con una portata di 1.500 metri cubi al secondo. Per l'esondazione è stato chiuso un tratto della strada statale Tosco-romagnola. L'amministrazione comunale di Pontassieve (Firenze) ha fatto evacuare precauzionalmente i residenti delle abitazioni allagate collocate sul tratto interessato. Sempre a Pontassieve è esondato il fiume Sieve. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha spiegato che "le dighe hanno funzionato, la quantità di acqua entrata nella diga di Levane è uguale a quella che è uscita. Non è stata utilizzata la cassa di Figline Valdarno, perché è a soglia fissa".

Le previsioni del tempo "non preannunciano nulla di buono. Ma faremo ogni sforzo per governare queste situazioni. Abbiamo un sistema di protezione civile collaudato, che ha la capacità di andare subito al nodo. Sono stati straordinari i vigili del fuoco e straordinari i sindaci, che sono stati sempre sul posto e hanno giustamente adottato provvedimenti di precauzione".

Permane il codice rosso per rischio idrogeologco e idraulico per il Valdarno inferiore e il grossetano fino alla mezzanotte di oggi, lunedì 18 novembre, conseguentemente al transito delle piene dell'Arno e dell'Ombrone Gorssetano nei loro tratti terminali.

Fiumi sorvegliati speciali anche in Veneto ed Emilia Romagna. Stefano Bonaccini ha chiesto di intervenire in anticipo a 'Tutta un'altra storia', la manifestazione del Pd in corso a Bologna. "Scusatemi, ma a Budrio e in altre zone c'è una piena storica, abbiamo qualche rischio di rottura di argini, credo sia giusto stare là", ha spiegato il governatore dell'Emilia Romagna. In Veneto monitorati in particolare Piave, Livenza e Brenta-Bacchiglione.

Allerta arancione in Veneto, ma Venezia prova a ripartire

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso un nuovo avviso di criticità, valido fino alle 20 di questa sera dichiarando lo Stato di Preallarme (Allerta Arancione) sui Bacini idrografici Alto Piave, Piave Pedemontano, Alto Brenta Bacchiglione Alpone, Basso Piave Sile Bacino Scolante in Laguna, Livenza Lemene Tagliamento. Lo Stato di Attenzione è stato dichiarato sul Bacino Basso Brenta Bacchiglione.

"Stiamo affrontando un'emergenza tuttora in atto, anche se per domani è atteso un miglioramento del tempo. Oltre al dramma di Venezia altri territori del Veneto sono in condizioni disastrose, come le spiagge e varie aree montane, a cominciare da quelle già colpite dalla tempesta Vaia. Stiamo seguendo la situazione minuto per minuto e lo faremo finchè la situazione non tornerà realmente alla normalità. Veneto Orientale e Montagna sono in grande sofferenza.

A Venezia oggi riaprono le scuole.

Meteo, le previsioni per la settimana

La settimana appena incominciata sembra avere tutte le intenzioni di proporci l'ennesima fase di maltempo. Da lunedì 18 infatti, è atteso l'arrivo di un nuovo vortice sospinto da correnti fresche nordatlantiche e alimentato da venti di Scirocco e Libeccio. Esso si avvicinerà al nostro Paese, dando il via ad un intenso peggioramento che si attiverà soprattutto nella seconda parte del giorno, specie sulle regioni centro-settentrionali, secondo iLMeteo.it

Massima attenzione soprattutto in serata e nella notte successiva in particolare tra Liguria e alta Toscana, quando si potranno creare le condizioni per lo sviluppo di temporali molto intensi, in grado di scaricare al suolo ingenti quantità d'acqua sotto forma di nubifragi. Sempre nel corso della notte forti piogge colpiranno anche il Lazio specie le aree costiere. Tempo più tranquillo invece al Sud.

Martedì 19, sin dalle primissime ore, ci aspettiamo rovesci temporaleschi molto intensi su Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia con neve sull'arco alpino oltre i 1000/1200 metri di quota. Successivamente il maltempo si estenderà ai settori tirrenici del Centro Sud, con possibili forti rovesci a Roma e Napoli, nonché sulla Sicilia. Purtroppo le previsioni indicano ancora la possibilità di acqua alta a Venezia anche a causa dei forti venti di Scirocco.

Tra la giornata di mercoledì 20 e la prima parte di giovedì 21 avremo invece una pausa dal brutto tempo con il ritorno di generose a provvidenziali schiarite su buona parte del Paese ad esclusione di basso Lazio, Campania e Calabria dove saranno ancora possibili piovaschi sparsi in un contesto di forte variabilità. Ma questa pausa dalle ormai continue avverse condizioni meteorologiche risulterà solo una tregua illusoria in quanto da venerdì 22 potrebbe avvicinarsi un nuovo vortice di bassa pressione dall'Atlantico, pronto a rovinare i piani del successivo weekend, concludono da iLMeteo.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento