Acqua alta record a Venezia, mai così da mezzo secolo: "Stato di calamità"

L'acqua alta a Venezia ha raggiunto il picco di 187 centimetri. Danni a San Marco. Il sindaco: "Stato di calamità". Per la prima volta dopo molti anni sospensione del servizio di navigazione. Un anziano morto fulminato

Foto VeneziaToday

Acqua alta record a Venezia. Il maltempo ha colpito pesantemente varie regioni, e sono proprio le città d'arte a dover già fare la conta dei danni. L'acqua alta a Venezia ha raggiunto il picco di 187 centimetri (mai così dal 1966, quando raggiunse i 194 centimetri) e ha provocato nuovamente l'allagamento della Basilica di San Marco con conseguenze sui mattoni e sulle colonne dell'edificio e anche ai marmi recentemente sostituiti. La città lagunare si è trovata a far fronte all'acqua che con vento di scirocco a 100 chilometri orari ha sfiorato la paurosa soglia dei 190 centimetri sul medio mare. Il picco, alle 22.50, è stato di un metro e 87. Allagamenti in tutto il centro storico. Il sindaco Luigi Brugnaro: "Chiederò lo stato di calamità".

Oggi un'altra super-marea, vicina al metro e 45, è prevista alle 10:20. Lo stesso Centro Maree è stato vittima della mareggiata, che ha danneggiato le linee telefoniche, e per questo  è contattabile solo tramite social network.

Venezia, allagamenti in tutto il centro storico

Tutti i piani terra delle abitazioni e dei negozi sono stati allagati, molti esercenti erano già al lavoro in serata per tentare di buttare fuori l'acqua con le autopompe oppure con i secchi. Per strada tutti ripetevano più o meno le stesse parole: "mai visto una cosa del genere"; oppure "sta peggiorando, arriva a 1 metro e 90". I danni tra case, attività commerciali, edifici di valore artistico e imbarcazioni sono tutti da quantificare. Potrebbero essere gravi, ad esempio, nella basilica di San Marco: tutta la cripta sarebbe stata sommersa e dentro l'edificio, nel momento di picco di marea, si misurava dalla pavimentazione quasi un metro e 10 di acqua.

L'azienda di trasporto pubblico locale ha scritto: "Per la prima volta dopo molti anni si è verificata la quasi completa sospensione del servizio di navigazione. L’eroismo e le capacità dimostrate dai nostri equipaggi e dalle squadre di pronto intervento in condizioni estreme sotto l’esperto coordinamento della centrale operativa ci riempiono di orgoglio: siete a pieno titolo patrimonio di Venezia".

Numerose chiamate ai vigili del fuoco, così come alla guardia costiera che ha inviato le proprie motovedette a soccorrere alcune persone e trasportarle all'ospedale. Alcuni princìpi di incendio sono stati domati.

Pellestrina, anziano muore fulminato in casa

Un anziano di 78 anni è morto a Pellestrina, un'isola della laguna: in base alle prime informazioni, sarebbe stato fulminato da un corto circuito elettrico innescato dalla marea che gli era entrata in casa. I carabinieri stanno svolgendo gli accertamenti per fare chiarezza sulla tragedia. Una seconda persona è stata trovata morta in un'altra abitazione dell'isola: il decesso sarebbe ascrivibile a cause naturali.

Matera sott'acqua

Acqua alta fino a 187 e raffiche di vento (2)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

  • Reddito di cittadinanza a tutta la famiglia col trucco dell'indirizzo: li hanno scoperti

Torna su
Today è in caricamento