Inspiegabile picco radioattivo rilevato a Helsinki in Finlandia

Chernobyl (Infophoto)

L'ente per il nucleare finlandese (Stuk) ha aperto un'inchiesta sulle cause di un picco di radioattività eccezionale rilevato a Helsinki, che non rappresenta alcun rischio per la salute ma che rimane al momento inspiegabile.

Il 3 e 4 marzo è stata infatti misurata una concentrazione nell'aria di cesio-137 pari a 4mila microbecquerels per metro cubo, ovvero un livello mille volte superiore al normale. Nessun pericolo comunque per la salute: il livello di radioattività registrato è ben al di sotto della soglia di rischio. L'evento resta però inquietante.  

La causa non può essere l'occasionale riemergere delle particelle radioattive rilasciate dall'esplosione di Chernobyl del 1986; d'altronde, nessun incidente - che avrebbe comunque provocato un aumento di vari indicatori, e non solo del cesio-137 - è stato registrato nei due impianti nucleari finlandesi. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto un 5+1 da mezzo milione di euro. I numeri vincenti di Lotto e 10eLotto

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Reddito di cittadinanza, sospensione temporanea: chi riguarda e come funziona

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

Torna su
Today è in caricamento