Firmato l'accordo: la Russia fornirà gas alla Cina per 30 anni

Quello di oggi è un accordo storico, che potrà cambiare gli equilibri geopolitici ed energetici del mondo per i prossimi anni

Il monopolista russo del gas Gazprom e la compagnia petrolifera pubblica cinese Cnpc hanno firmato oggi a Shanghai l'atteso contratto per l'avvio di forniture di gas alla Cina. Lo scrive l'agenzia di stampa Interfax.

Il contratto ha validità trentennale e prevede la fornitura di 38 miliardi di metri cubi all'anno. Il numero uno di Gazprom Alexei Miller ha rifiutato di dare informazioni troppo dettagliate sul prezzo concordato per il gas, definendolo un segreto industriale, ma ha comunque precisato che il contratto varrà qualcosa come 400 miliardi di dollari in 30 anni. "Questo è il più grande contratto per Gazprom. Un contratto come questo non è mai stato firmato da nessun'altra compagnia", ha spiegato.

Fonti hanno spiegato a Interfax che il prezzo sarà attorno ai 350 dollari per mille metri cubi. Le forniture partiranno, secondo quanto ha riferito il ministro dell'Energia Alexander Novak, tra 4-6 anni.

Gazprom e Cnpc avevano firmato un accordo di massima sulle forniture a ottobre 2009. L'accordo prevede la fornitura di 68 miliardi di metri cubi di gas all'anno. Di questi, 38 miliardi di metri cubi dovrebbero andare lungo la via orientale, altri 30 lungo la via occidentale. La via orientale userà come veicolo di trasmissione il gasdotto Power of Siberia. Quella occidentale invece prevede la costruzione del gasdotto dell'Altai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quello di oggi è un accordo storico, che potrà cambiare gli equilibri geopolitici ed energetici del mondo per i prossimi anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

Torna su
Today è in caricamento