Argentina, la Kirchner nazionalizza il petrolio, dura reazione di Madrid

Oggi in Parlamento un progetto di legge per espropriare il 51% dell'Ypf, controllata dalla spagnola Repsol

Fa discutere la proposta di legge argentina di espropriare il 51% dell’Ypf, la compagnia petrolifera controllata dalla spagnola Repsol. Il progetto, chiamato “Sulla sovranità degli idrocarburi della Repubblica argentina”, è stato presentato oggi in Parlamento, come riporta il giornale Clarin.


Il governo spagnolo condanna con energia la decisione arbitraria presa dal governo argentino di espropriare parzialmente il gruppo petrolifero Ypf, filiale della spagnola Repsol”, ha dichiarato il capo della diplomazia di Madrid, José Manuel Garcia Margallo, come riporta Euronews. Gli ha fatto eco anche il ministro dell’Industria, José Manuel Soria. “Ogni decisione ostile contro un’impresa spagnola nel mondo è una decisione ostile contro la Spagna e il suo governo”.


Anche il presidente della Repsol, Antonio Brufau, ha condannato la manovra, accusando Buenos Aires di voler espropriare parte dell’Ypf per venire incontro alla crisi economica in corso in Argentina, definendo quello della presidente Cristina Fernandez de Kirchner “un atto illegittimo e ingiustificabile”, come riporta El Pais. Secondo Buenos Aires, la decisione è stata presa in quanto la compagnia spagnola si sarebbe limitata a sfruttare i giaciemnti petroliferi argentini, senza investire in ricerca e innovazione.


La questione rischia di trasformarsi in una grave crisi diplomatica, tanto che secondo El Pais “l’espropriazione dell’Ypf è un salto che pone l’Argentina al margine della comunità economia internazionale”. Come riporta il sito di Sky, negli anni Novanta Buenos Aires aveva fatto fronte alla crisi economica svendendo le imprese dei servizi pubblici, petrolio incluso, ma con l’arrivo di Nestor Kirchner e poi della moglie, l’Argentina ha cambiato rotta, cercando di costruire uno Stato più forte tramite anche il controlo di alcuni settori chiave dell’economia
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

Torna su
Today è in caricamento