Attentato Berlino, taglia di 100mila euro sul tunisino ricercato per strage

La polizia tedesca avvisa: "Attenzione, Anis Amri è armato e pericoloso". Intanto emergono nuove indiscrezioni che legano il terrorista al nostro Paese: l'uomo avrebbe scontato quattro anni di carcere in Italia

Il ricercato per l'attentato al mercato natalizio di Berlino di lunedì è stato identificato come Anis Amri, 24 anni, tunisino. Lo ha annunciato la Procura generale tedesca, che ha spiccato un mandato di cattura in Germania e in Europa.

L'ufficio della Procura generale ha offerto una taglia di 100.000 euro a chiunque fornisca informazioni che portino all'arresto di Anis Amri, che misura 1.78 metri e pesa circa 75 kg. Nel comunicato si invita chiunque dovesse vederlo a non intervenire e a chiamare la polizia, poiché l'uomo potrebbe "essere violento e armato".

Come ha precisato il ministro degli Interni del Land del Nordreno Vestfalia, Ralf Jaeger, non è detto che l'uomo alla guida del camion che ha compiuto la strage corrisponda effettivamente a quello indicato nei documenti ritrovati sotto al sedile di guida del veicolo. 

I LEGAMI CON L'ITALIA - Il 24enne aveva lasciato la Tunisia sette anni fa come migrante illegale e ha scontato quattro anni di prigione in Italia perché accusato di un incendio in una scuola. Lo riferisce il padre alla radio tunisina Mosaique FM.

Secondo il sito Sueddeutsche Zeitung il riercato sarebbe arrivato in Italia nel 2012 per poi raggiungere la Germania. Dall'aprile 2016, aggiunge il quotidiano, risulta "tollerato", sebbene lo scorso agosto sia stato fermato dalla polizia "con un falso documento d'identità italiano a Friedrichshafen", località sul lago di Costanza.

In quel momento il 24enne risultava registrato in un centro per richiedenti asilo a Emmerich sul Reno, al confine con l'Olanda, ma poi il domicilio era stato cancellato dalle autorità locali. "Anis A. doveva essere noto alla polizia" per lesioni personali gravi, aggiunge il quotidiano di Monaco. Eppure nessuno ha sospettato di lui. Sta di fatto che, dopo la mattanza di Natale, il terrorista è in fuga. Libero. Probabilmente armato. Il timore delle autorità è che l'uomo sia armato e possa già aver lasciato la Germania. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • aspettiamo il commento della boldrini e di alfano..

  • A me quello che fa più rabbia è che questo cittadino che ha scontato quattro anni di galera in Italia non sia stato rispedito per direttissima al suo Paese. Scrivete poi che "potrebbe essere violento e armato"? Ma uno che ha già fatto una strage come dovremmo chiamarlo, se non assassino violento ?Ho sentito ieri sera nel programma "Dalla vostra parte" che i paesi da cui provengono questi emigrati non li rivogliono indietro , così ce li teniamo noi. Roba da matti perché i nostri politici non i provvedono a risolvere questo problema!

    • Avatar anonimo di Francesco
      Francesco

      Perché fanno affari d'oro gestendo il business dell'accoglienza! Continuate pure a votare i partiti tradizionali, è anche colpa vostra!

      • Buongiorno Francesco, io non sono mai stata favorevole a questa accoglienza scriteriata. Ho sempre sostenuto che l'immigrazione è un business che fa comodo a tanti. Sono quindi contro chi, fingendosi un filantropo , sfrutta l'accoglienza.Sono per la legalità,! Ribadisco che non sono di sinistra non ho votato PD .Il mio pensiero politico è meglio che non lo esprimo , altrimenti vengo censurata!

Notizie di oggi

  • Economia

    Manovra, dopo il taglio del deficit si allungano le finestre della Quota 100

  • Politica

    "Promesse tradite, non vi voto più": la rabbia sui social dei militanti di Lega e M5s

  • Mondo

    Antonio Megalizzi, la mamma: "Me l'hanno portato via, spero in un miracolo"

  • Politica

    Grandi opere, i 5 stelle si accorgono che non si può più dire "No"

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di lunedì 10 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

  • Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto posticipate

  • Sondaggi, Salvini sorride "solo a metà": c'è un'inattesa brutta notizia per lui e per Di Maio

Torna su
Today è in caricamento