Attentato in Francia, detenuto accoltella due agenti e si barrica in carcere con la moglie

L'uomo, un 27enne, si era radicalizzato in prigione. Secondo France Info avrebbe affermato di avere con sé una cintura esplosiva

Agenti delle forze speciali circondano il carcere, foto da Twitter

Aggiornamento: Il detenuto che si era asserragliato in un penitenziario francese dopo aver accoltellato due guardie carcerarie è stato arrestato questa sera dalle forze di polizia dei reparti del Raid. Arrestata anche la compagna che era con lui.

Lo ha annunciato su Twitter il ministro dell'Interno Christophe Castaner, lodando "il coraggio, il sangue freddo e la professionalità" degli agenti"

"La natura terroristica di questo attacco è fuori discussione". Così il ministro della Giustizia francese Nicole Belloubet  ha commentato quanto avvenuto in un carcere di Condé-sur-Sarthe (Orne), dove intorno alle 9.45 di questa mattina un uomo di 27 anni ha aggredito due guardie carcerarie con un coltello in ceramica. Stando a quanto appreso da France Info, l'uomo sarebbe ancora barricato all'interno dell'Unità 'Vita familiare' - dove i detenuti possono trascorrere del tempo con i coniugi - della struttura con la sua compagna e avrebbe affermato di avere con sé una cintura esplosiva. Il carcere è stato circondato dalla polizia come mostrano i video in basso. 

"Allah Akbar", poi le coltellate agli agenti

Le Monde scrive che la sezione antiterrorista dell'ufficio del procuratore di Parigi ha annunciato di aver aperto un'inchiesta e il pubblico ministero di Parigi, Rémy Heitz, si sta recando sul posto. I due agenti sono rimasti gravemente feriti, ma a quanto sembra non sono in pericolo di vita: uno è stato colpito al torace ed è stato sottoposto ad un intervento chiurgico, l'altro al viso, alla mascella e alla schiena. Prima di colpire i due agenti il detenuto avrebbe gridato "Allah Akbar".

Si era radicalizzato in carcere

Secondo quanto comunicato dal ministro della giustizia, il 27enne era stato condannato a 30 anni di reclusione per sequestro di persona, rapina a mano armata ed altri reati. Sarebbe uscito di prigione solo nel 2038. Fonti della polizia hanno riferito a Le Monde che l'uomo si era radicalizzato in prigione ed era stato condannato ad un altro anno per apologia pubblica di atto terroristico. 





 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

  • Mamma scomparsa, vede il disegno della figlia a Chi l'ha visto e si fa viva con l'avvocato: "Sto bene"

  • Natalia Titova: "La malattia è peggiorata, costretta a lasciare 'Ballando con le stelle'"

Torna su
Today è in caricamento