Turchia, spari alla stazione di polizia: ucciso il sospetto attentatore

Sul posto sono giunte diverse ambulanze: c'è un poliziotto ferito e un secondo assalitore in fuga

Polizia e soccorritori a Gaziantep | Foto Ansa

Non c'è pace per la Turchia, negli ultimi mesi oggetto di numerosi attacchi terroristici attribuiti principalmente all'Isis e a gruppi ribelli curdi. Nel primo pomeriggio di oggi, martedì 10 gennaio, alcuni colpi d'arma da fuoco sono stati sparati davanti a una stazione di polizia a Gaziantep, nel sud-est del Paese, vicino al confine con la Siria.

Lo riporta l'agenzia di stampa Dogan, secondo cui un sospetto assalitore è stato ucciso mentre cercava di entrare nel commissariato. Sembra che l'uomo volesse farsi esplodere. Un agente è rimasto ferito mentre un secondo assalitore sarebbe in fuga.

La sparatoria è durata circa dieci minuti. Secondo Ntv, gli assalitori potrebbero aver avuto addosso esplosivo per compiere un attacco suicida. Gaziantep è considerata una delle città turche più a rischio. Ad agosto, un sospetto kamikaze dell'Isis si è fatto esplodere a un matrimonio curdo in città, facendo quasi sessanta vittime.

gaziantep2-2-2