Bambina di due anni ingoia una pila e muore

Brianna Florer è morta e gli esami hanno rivelato che il decesso era stato causato da avvelenamento da litio. La piccola in uno dei sei giorni precedenti al decesso aveva evidentemente ingoiato una piccola pila a bottone, ma nessuno se ne era accorto

Non si dà pace nonno Kent, e ora fare in modo che non si ripeta mai più una tragedia come quella accaduta alla sua nipotina Brianna è diventato la sua ragione di vita.

Il giorno di Santo Stefano i nonni di Brianna Florer hanno notato che la pelle della bimba di due anni stava assumendo un colorito viola. Preoccupati, sono corsi in ospedale.

Nonostante un intervento disperato dei medici, non c'è stato nulla da fare. Brianna è morta e gli esami hanno rivelato che la morte era stata causata da avvelenamento da litio. 

La piccola Brianna in uno dei sei giorni precedenti al decesso aveva evidentemente ingoiato una piccola pila a bottone, ma nessuno se ne era accorto.

"Sono troppo pericolose, non possiamo tenere cose di questo genere in casa" dice ora nonno Kent dalla sua casa di Tulsa, Oklahoma.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nessuno ha ucciso Angelo Vassallo

  • Elezioni Politiche 2018

    Il trio del centrodestra firma l'intesa: via la Legge Fornero

  • Cronaca

    Addio a Michele Gesualdi, simbolo della battaglia per la legge sul biotestamento

  • Elezioni Politiche 2018

    Il Movimento 5 stelle presenta il nuovo simbolo, Grillo: “Vinceremo”

I più letti della settimana

  • Isola dei Famosi 2018: cast, concorrenti, anticipazioni e tutto quello che c'è da sapere

  • Antonella Clerici, il post di addio a Oliver sui social: “Sei stato il mio primo figlio”

  • Ospedale abbandona paziente in strada al freddo perché non ha l'assicurazione sanitaria

  • Stefano de Martino, quella somiglianza impressionante che ha colpito i fan

  • Meteo weekend: fine settimana di pioggia, poi arriva il ciclone inverno

  • Pensioni, perché è quasi impossibile abolire la legge Fornero

Torna su
Today è in caricamento