Neonato rischiava l'amputazione di un dito: colpa della "sindrome del laccio da peli"

I medici si ritrovano a dover trattare dozzine di casi l'anno, molti dei quali si concludono con l'amputazione

Un neonato cinese di appena due mesi ha rischiato di perdere il pollice della mano sinistra. Un capello della madre si era attorcigliato intorno al ditino del piccolo, talmente stretto da bloccare la circolazione e tagliando la pelle sottile del neonato. I  medici sono intervenuti in tempo e sono risciuti ad evitare di dover amputare il dito al bambino. Lo riporta il DailyMail, citando fondi locali. 

La mamma lo aveva portato all'ospedale di Xuzhou perché da giorni non faceva altro che piangere inspiegabilmente. I medici hanno poi scoperto il sottile capello avvolto intorno al dito del bambino, "invisibile" perché penetrato praticamente nella carne del piccolo. Se la mamma avesse aspettato ancora un giorno, per il piccolo non ci sarebbe stata altra soluzione che l'amputazione. 

dito bambino-3

Questo tipo di incidenti sono infrequenti, eppure - scrive il Daily Mail - i dottori si trovano a doverne curare dozzine di casi all'anno, molti dei quali si concludono con l'amputazione, a causa di quella che viene definita "sindrome da laccio emostatico nel neonato" o "sindrome del laccio da peli". Ad essere colpiti sono soprattutto i neonati tra i 4 giorni e i 19  mesi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Economia

      Ultimatum dell'Ue all'Italia: manovra entro aprile o scatta la procedura di infrazione

    • Economia

      Grecia, il baratro è vicino: "Stiamo diventando tutti mendicanti"

    • Economia

      Pensioni, si riparte da giovani e integrative: Governo e sindacati al lavoro per la "fase 2"

    • Politica

      Taxi, entro 30 giorni arriva il decreto del governo: sospesa la protesta

    I più letti della settimana

    • Melbourne, aereo da turismo si schianta su centro commerciale: cinque morti

    • Somalia, attentato in un mercato di Mogadiscio: decine di morti

    • Terrorismo, la sorella della foreign fighter italiana: "Fatima è morta in Siria"

    • Isis, bombardato il quartier generale a Mosul: "Raso al suolo"

    • Russia, scopre che la moglie si prostituisce in un bordello guardando la tv

    • Pakistan, kamikaze si fa esplodere in tribunale: morti e feriti

    Torna su
    Today è in caricamento