Alluvioni in Louisiana: 11 morti e 40.000 sfollati a Baton Rouge

Decine di arresti a Baton Rouge dopo che gli sciacalli hanno preso di mira le abitazioni degli sfollati a causa dell'eccezionale ondata di maltempo. Il governatore della Lousiana John Bel Edwards ha parlato di un evento che si ripete ogni mille anni

BATON ROUGE (Louisiana) - Si aggrava il bilancio delle alluvioni in Louisiana: sono 11 i morti, 40.000 gli sfollati, 8.000 le persone ricoverate nelle tende e 20 le circoscrizioni per le quali è stato dichiarato lo stato di calamità naturale in questo Stato sud-orientale degli Usa. Il National Weather Service ha diramato nuovi allarmi dopo cinque giorni di piogge incessanti che hanno messo in ginocchio la regione, un evento straordinario "che avviene ogni mille anni", "un livello di piogge senza precedenti", come ha detto il governatore John Bel Edwards, avvertendo che il maltempo si dirige verso Sud.

Si sono avute notizie di atti di sciacallaggio nelle zone evacuate e molte municipalità hanno imposto il coprifuoco serale per ridurre questa piaga ma anche per consentire alle squadre di soccorso di muoversi con maggiore facilità. Lo sceriffo di East Baton Rouge, Sid Gautreaux, ha detto che 10 persone sono state arrestate.

LE IMMAGINI DALLA CITTA' SOMMERSA

baton rouge video

Gara di solidarietà anche per salvare gli animali. Gli animalisti della Peta si stanno muovendo in massa verso le zone colpite dall'alluvione. 

baton rouge video 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Vive con il cadavere del fratello, morto da tre mesi, ai piedi del letto

Torna su
Today è in caricamento