Lo sfogo dell'ex conduttore: "Lavorare alla Bbc? Chiunque abbia uno scroto se lo può scordare"

"In questo momento non stanno dando lavoro agli uomini", dice Jeremy Clarkson, cacciato dopo aver picchiato un produttore.

Alla Bbc ormai i posti migliori sono riservati alle donne, gli uomini sono fuori. Parola di Jeremy Clarkson, ex presentatore dello storico programma automobilistico Top Gear, licenziato dopo aver preso a pugni uno dei produttori dello show. La Bbc "è diventata così arrogante, soffoca la linfa di qualsiasi cosa con questo insensato bisogno di essere politically correct", dice Clarkson, che del politicamente corretto ne fa volentieri a meno parlando della sua ex azienda, accusata ora di discriminare gli uomini e favorire le donne. 

La Bbc favorisce le donne, l'accusa di Jeremy Clarkson

Il discorso è virato sulla nomina di Fiona Bruce alla guida di Question time, la "Tribuna Politica" della Bbc che va in onda dalla fine degli anni '70 e che ha avuto finora soltanto conduttori uomini. In lizza per la conduzione c'era, oltre a Bruce, altre due donne e solo un uomo, il navigato giornalista politico Nick Robinson. Quest'ultimo, dopo aver essere stato "provinato" dopo la collega Emily Maitlis, aveva detto al Daily Mail che non si aspettava di ottenere l'incarico, ma che aveva comunque voluto provarci. "Il povero Nick Robinson che va a fare un colloquio... che spreco di benzina. Non aveva nessuna possibilità di farcela. Chiunque abbia uno scroto se lo può scordare. In questo momento non stanno dando lavoro agli uomini", ha commentato Clarkson. 

A luglio 2018 Cassian Harrison, direttore di Bbc Four, aveva dichiarato conclusa per la Bbc l'era "del maschio bianco di mezza età" che "dall'alto spiega le cose". Parole come le sue, sostiene Clarkson, contribuiscono ad allontanare dalla Bbc i talenti maschili, come ad esempio David Attenborough (il Piero Angela inglese), passato ora a Netflix. 

Gender pay gap nella Bbc, il caso di Carrie Grace

"Ci sono state discussioni sul fatto che per lungo tempo ci fossero solo uomini, quindi cosa c'è di sbagliato nel fatto che ora per un periodo ci sono solo donne? Ho capito, va bene. Come uomini possiamo solo accettarlo. Andiamocene al bar", ha concluso Clarkson. 

Esattamente un anno fa scoppiò il caso delle disparità salariali tra uomini e donne nella stessa posizione all'interno della Bbc, dopo che Carrie Grace, capo dell'ufficio di Bbc News in Cina, aveva lasciato il proprio incarico dopo aver scoperto di essere stata pagata per anni meno dei suoi colleghi uomini che si trovavano in posizioni analoghe alla sua. Qualche mese prima, la Bbc aveva reso noti gli stipendi dei suoi dipendenti che sforavano le 150mila sterline - su richiesta direttamente del governo - portando così alla luce il fatto che due terzi dei dipendenti più pagati della principale emittente pubblica erano uomini. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Da un lato Jeremy Clarkson ha perfettamente ragione: questa idiozia del "politically correct" è una delle molteplici manifestazioni che ci ha condotto alla rovina, rovina che è sotto gli occhi di tutti. Ma d'altra parte, se qualcuno doveva farne le spese, Jeremy Clarkson era uno dei principali candidati, testa calda com'é...

Notizie di oggi

  • Politica

    Migranti, il Mediterraneo è di nuovo un cimitero ma Salvini non cede

  • Mondo

    Bimbo caduto nel pozzo: corsa contro il tempo, scavato mezzo tunnel

  • Economia

    In pensione con Quota 100: come funzionano le finestre 'mobili'

  • Mondo

    Morto l'uomo più anziano del mondo: aveva 113 anni

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 14 al 20 gennaio 2019

  • Fabrizio Corona: "Gli psichiatri mi dissero che Carlos non è un bambino come tutti, andai da Belen"

  • Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 17 gennaio 2019

Torna su
Today è in caricamento