Al più grande palazzo occupato del mondo il Leone d'Oro per l'Architettura

La Biennale di Venezia premia il progetto della Torre David di Caracas, grattacielo incompiuto di 28 piani, come modello di "spazio comune", esempio di "abitare collettivo e informale". In tempo di crisi, un significativo premio allo "squatting"

Inaspettato ma sicuramente meritato. Non fosse altro perché stiamo parlando di quello che è il più grande edificio occupato del mondo. Parliamo della Torre David di Caracas, un grattacielo di 28 piani, modernissimo ma incompiuto, che dopo anni di occupazione ha vinto l'ambito premio del Leone d'Oro per il miglior progetto rappresentante il tema "Common Ground".

La biennale di Venezia premia, quindi, questo esempio di abitare collettivo e informale messo in piedi dall'Urban-Think Tank (Alfredo Brillenbourg, Hubert Klumpner) e Justin McGuirk. Ma soprattutto dagli abitanti di Caracas e alle loro famiglie "che hanno creato una nuova comunità e una casa a partire da un edificio abbandonato e incompiuto".

Sono queste le parole con le quali la giuria della 13ma Biennale Architettura ha voluto assegnare l'importante riconoscimento, per la prima volta, a un caso di occupazione di uno stabile abbandonato.

Quello che è conosciuto come squatting, oggi, ha il suo modello da seguire. Un modello di 'commons ground', di spazi comuni. "La giuria - si legge nelle motivazioni della premiazione - elogia gli architetti per aver riconosciuto la potenza di questo progetto trasformazionale: una comunità spontanea ha creato una nuova casa e una nuova identitaà occupando Torre David, e lo ha fatto con talento e determinazione. Questa iniziativa può essere intesa come un modello ispiratore che riconosce la forza delle associazioni informali".



TORRE DAVID - La Torre David o Torre de David è un palazzo moderissimo, ricoperto su tre lati di vetrate a specchio, nel cuore di Caracas: una grande incompiuta di 45 piani. I primi 28, da anni, sono occupati da circa 2500 squatter che hanno eletto la torre come loro casa. Non ci sono bagni, mancano pure i muri e anche le balaustre dei terrazzi, fatte in mattoni, sono un'"accessorio" che è spuntato da poco: questo dopo che piu di qualche inquilino è volato nel vuoto per oltre 20 piani.

La costruzione risale al 1990: doveva ospitare appartmenti di lusso, uffici e anche la sede di una delle piu importanti banche del Venezuela con tanto di eliporto. A finanziare la costruzione fu il magnate David Brillembourgh, allevatore di cavalli, uomo d'affari e amico di Hugo Chavez, scomparso per una malattia nel 1993.

Allora il governo venezuelano, riporta il New york Times, aveva acquisito tutti i suoi beni ma il palazzo non fu mai completato a causa della crisi economica che colpì lo stato.

La Torre de David, dal nome del suo creatore, compare anche nel libro "Shadow Cities: A Billion Squatters, A New Urban World" scritto dal giornalista americano Robert Neuwirth come, probabilmente, il piu grande edificio occupato del mondo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mattarella grazia tre condannati per omicidio: "Uccisero per disperazione"

  • Economia

    Una 'patente' a punti per la casa popolare: quando arrivi a zero la perdi

  • Mondo

    Non paga nessuno per il delitto di Sana: tutti i parenti assolti in Pakistan

  • Cronaca

    Manuel Bortuzzo e il bacio con la fidanzata sui social: "Ci prenderemo tutto"

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dall'11 al 17 febbraio 2019

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 14 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 12 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 9 febbraio 2019

  • Sanremo 2019, la Rai rischia una multa da 5 milioni di euro: “Voto del pubblico ribaltato”

Torna su
Today è in caricamento