Morta per influenza suina e meningite: addio alla giovane giornalista, aveva 26 anni

Bre Payton collaborava con la rivista conservatrice 'The Federalist' e con FoxNews. Sgomento tra i colleghi. Si è ammalata improvvisamente in California

Foto: Youtube

Si è ammalata improvvisamente ed è morta per le conseguenze del virus dell'influenza suina, H1N1, e per la meningite la 26enne giornalista americana Bre Payton, che collaborava con la rivista conservatrice 'The Federalist' e con FoxNews. I colleghi ricordano che solo pochi giorni fa la ragazza era stata in televisione. Bre si trovava in California per fare la presentazione di uno show su One America News Network. Mercoledì aveva detto ai suoi followers su Twitter di seguirla in televisione quella sera stessa. Poi la mattina successiva era stata trovata priva di conoscenza e quasi impossibilitata a respirare da un'amica. Ricoverata d'urgenza  i medici hanno eseguito tutti i test, stabilendo che aveva contratto l'influenza suina e probabilmente anche la meningite.

"Evento eccezionale e raro"

"Non abbiamo tutti gli elementi necessari per valutare il caso della morte della giovane giornalista statunitense, Bre Payton. Non sappiamo se avesse fattori di rischio, per esempio. Ma la morte di una giovane di 26 anni, nel caso di una persona sana, per complicanze in un'influenza da H1N1 è sicuramente un evento eccezionale e raro" . Lo spiega all'Adnkronos Salute Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di Sanità. Da quello che riportano i giornali la giovane avrebbe contratto il virus influenzale complicato poi da una meningite "L'H1N1 è un virus noto. Il responsabile della pandemia 2009, la cosidetta 'suina'. Da allora è divenuto un normale virus stagionale: né più buono né più cattivo. Sappiamo che, a differenza di altri, in genere colpisce poco gli anziani. Colpisce di più i giovani, oltre che le persone con malattie predisponenti: obesi, persone con alcune patologie croniche, fumatori, donne in gravidanza. Ma si tratta anche di un patogeno che, in Italia, circola praticamente da 10 anni, assolutamente sotto controllo. Diverse persone l'hanno contratto nel tempo e quindi sono immuni. Molti, inoltre, si sono vaccinati e le formulazioni vaccinali sono attive contro questo patogeno".

Quindi non c'è da preoccuparsi. "In generale - conclude Rezza - quest'anno l'epidemia influenzale sembra andare a rilento. Per avere una visione più chiara dovremmo aspettare il rientro a scuola dopo le vacanze. Normalmente il picco coincide infatti con questo periodo", conclude l'esperto.

Carla, morta per l'influenza suina a 35 anni: "Nessuno colmerà il vuoto"

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • Temptation Island 2019: quando comincia, anticipazioni e coppie

  • Prende reddito di cittadinanza e disoccupazione, ma lavora in nero: interviene la Finanza

Torna su
Today è in caricamento