Coppia lesbica picchiata su un bus a Londra: “Volevano che ci baciassimo per farli divertire”

Il racconto su Facebook di Melania Geymonat, aggredita con la compagna su un notturno da un gruppo di uomini. Il sindaco Sadiq Khan ribadisce: tolleranza zero per i crimini d'odio contro la comunità LGBT+

Una donna e la sua compagna sono aggredite su un bus notturno a Londra da un gruppo di uomini, che prima le hanno molestate pesantemente e poi le hanno picchiate.

Una di loro, la hostess Melania Geymonat, ha condiviso su Facebook le foto subito dopo l’aggressione e il racconto di quella sera, in cui lei e la compagna Chris sono state vittime di violenza “sciovinista, misogina e omofoba”.

Aggresione omofoba a Londra, il racconto

Le due si stavano scambiando effusioni sedute nei sedili frontali al secondo piano del bus, dirette a Camden Town, quando sono state avvicinate da almeno quattro uomini, che hanno iniziato a comportarsi come “hooligans”, chiedendo loro di baciarsi “per farli divertire guardandole”, chiamandole “lesbiche” e “descrivendo posizioni sessuali”. La situazione è presto degenerata. “C’eravamo solo noi e loro. Nel tentativo di portare un po’ di calma, ho iniziato a scherzare. Ho pensato che questo magari li avrebbe allontanati. Chris ha anche finto di sentirsi male, ma loro hanno continuato a molestarci, lanciandoci monetine e divertendosi sempre di più nel farlo. Quello che ricordo dopo è Chris in mezzo al bus che si scaglia contro di loro. D’impulso, mi sono avvicinata e ho visto la sua faccia piena di sangue e tre di loro che la picchiavano. Poi mi hanno dato un pugno. Quando ho visto il mio sangue ho avuto un mancamento e sono caduta a terra. Non ricordo se ho perso conoscenza o no”.

Quando la polizia è arrivata, lei stava ancora sanguinando e aveva scoperto che le erano state rubate delle cose. “Sono stanca di essere trattata come un oggetto sessuale, di scoprire che queste situazioni sono comuni, di amici gay picchiati soltanto in quanto omosessuali. Dobbiamo tollerare aggressioni verbali e attacchi sciovinisti, misogini e omofobi soltanto perché quando poi provi a difendersi succedono cose del genere”, ha scritto Geymonat.

"Tolleranza zero per i crimini d'odio contro la comunità LGBT+"

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha condannato su Twitter l’aggressione, definendola “disgustosa”. “Crimini d’odio contro la comunità LGBT+ non saranno tollerati a Londra”, ha aggiunto.

sadiq khan twitter aggressione omofoba londra-2

La Metropolitan Police ha confermato l’avvio di un’indagine, scrive il free presso londinese Evening Standard. In una nota, la polizia ha chiesto eventuali testimoni di farsi avanti, insieme a chiunque possa avere informazioni rilevanti su quando accaduto. Durante l’assalto, scrive la polizia, sono stati rubati un telefono e una borsa e le due vittime sono state portate in ospedale con ferite al volto.

Melania-Geymonat-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

  • Lando Buzzanca, scoppia la faida familiare: i figli nominano giudice tutelare del patrimonio, ma lui si ribella

Torna su
Today è in caricamento