La mamma la obbliga a cancellarsi da Facebook: lei si impicca

Il genitore: "Le avevo detto che era troppo giovane per passare il tempo su Facebook"

Ragazzi su facebook

Aditi Gupta era una ragazzina di 13 anni di New Delhi in India che si è tolta la vita per un motivo realmente assurdo. La mamma le aveva ordinato di cancellarsi da Facebook ma la piccola non ha retto al pensiero di una vita senza social network e si è impiccata nella sua stanza. "Le avevo detto che era troppo giovane per passare il tempo su Facebook"- ha dichiarato la mamma ai media locali che oggi  è sotto shock dopo aver trovato il corpo di Aditi senza vita nella sua cameretta.

Ormai quella dei social network è diventata una vera e propria ossessione e i ragazzi non riescono a farne a meno. Passano le giornate intere guardando i commenti e condividendo aforismi e notizie su Facebook allontandandosi completamente dalla vita sociale. La storia di Aditi Gupta sottolinea ancora di più il malessere di una generazione che sembra non avere più scampo. Condividere è vita e se non è possibile chattare con gli amici, diventa insensata la loro fragile esistenza.

Potrebbe interessarti