Usa, potente esplosione in una fabbrica a Houston: case ed edifici danneggiati

L'esplosione poco prima dell'alba, in una zona industriale. Su Twitter la polizia ha invitato la popolazione a evitare l’area mentre i soccorritori sono sul posto

L'esplosione ripresa da una videocamera installata sul portico di un'abitazione nella zona

Una forte esplosione è avvenuta la scorsa notte, poco prima dell'alba, in una fabbrica di Houston, in Texas, danneggiando diverse case ed edifici che si trovano nelle vicinanze. La deflagrazione è avvenuta in una zona a nord-ovest della città e sarebbe stata originata da un serbatorio di gas propilene, altamente infiammabile. Diversi residenti hanno riferito di aver sentito tremare gli edifici al momento dell'esplosione.

Almeno una persona è stata trasportata in ospedale in seguito all'esplosione, fanno sapere i vigili del fuoco. Su Twitter la polizia ha invitato la popolazione a evitare l’area mentre i soccorritori sono sul posto. Su richiesta delle autorità tutto il traffico nell'area è stato deviato.

Esplosione a Houston, abitazioni danneggiate dall'onda d'urto

Un video pubblicato su Twitter mostra l'esplosione ripresa da una videocamera installata sul portico di un'abitazione. Diverse case della zona hanno riportato danni, comprese finestre e porte rotte.

"L'intera casa è stata rovinata", ha detto un residente alla rete locale KPRC. "L'intero soffitto è crollato su di noi. Siamo rimasti intrappolati e una famiglia è venuta ad aiutarci a uscire. È tutto distrutto, tutto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

Torna su
Today è in caricamento