L'acqua calda costa troppo: tutti in fila per le docce pubbliche

Anche questo, in Francia, è il prezzo della crisi. Come racconta l'Ansa, studenti, precari, pensionati sono ormai "clienti" fissi delle docce pubbliche. Il motivo: risparmiare in molti rinunciano all'acqua calda a casa

C'era un tempo, non molto tempo fa, in cui le docce pubbliche erano utilizzate esclusivamente dai senza tetto. Poi è arrivata la crisi e, per risparmiare, in molti sono stati costretti a "tagliare" l'acqua calda dalle spese quotidiane.

Il risultato, come racconta l'Ansa, è che a Parigi almeno un milione di persone ricorre alle 17 docce pubbliche sparse per la città. Non solo clochard, quindi, ma immigrati, precari, studenti, pensionati, lavoratori poveri, che rinunciano all'acqua calda in casa per risparmiare

"A due passi dalla fermata Buzenval della metropolitana, nel XX arrondissement, un palazzo dalla facciata in ceramica con la scritta ''Bains-Douches'' ospita una cinquantina di cabine-doccia su due piani, piccole ma pulite. Tutte le pareti sono rivestite di mattonelle bianche. Aperte cinque giorni e mezzo a settimana le docce della rue des Haies sono tra le più frequentate della capitale".

"Mi vergogno e non so come fare per uscire da questa situazione'', dice Oumar, 20 anni. Al quotidiano Liberation (GUARDA IL FOTOREPORTAGE) il giovane racconta di essere scappato dal Mali in guerra, passando per l'Italia. Con altri 80 migranti abita in un appartamento insalubre della banlieue "senza acqua e senza elettricità".

Vicino a Oumar ecco Henri, 48 anni, lavoratore francese di Vitry, nella periferia sud-est di Parigi, che non ha l'acqua calda a casa "perché è troppo cara". Così Henri tre volte a settimana "prende lo zainetto con shampoo, doccia schiuma e rasoio per raggiungere le docce della rue Lacepede, in pieno centro, a due passi dal quartiere delle università".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Fra poco tocchera' anche a noi tranquilli..

Notizie di oggi

  • Attualità

    Manifesto no vax paragona i bambini non vaccinati esclusi da scuola alle piccole vittime della Shoah

  • Cronaca

    Rette da duemila euro al mese, ma gli anziani venivano trattati così: il video agghiacciante

  • Politica

    Sondaggi, dalle (cinque) stelle alle stalle: M5s in crollo costante, l'incubo è il 20 per cento

  • Politica

    Diciotti, bagarre tra Pd e 5 Stelle. E Giarrusso fa il gesto delle manette ai senatori dem

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 18 al 24 febbraio 2019

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 14 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 19 febbraio 2019

  • Anna Tatangelo, dopo un anno, rivela: "Ecco perché avevo lasciato Gigi D'Alessio"

Torna su
Today è in caricamento