Germania, nuove denunce di molestie a Capodanno: "Donne aggredite da 500 uomini in discoteca"

Il giornale locale Westfalen Blatt scrive che 500 uomini avrebbero forzato l'ingresso in una discoteca e avrebbero molestato molte donne. Sono in corso indagini per fare chiarezza. Ieri la cancelliera tedesca Angela Merkel si è schierata a favore di un inasprimento delle norme sull'espulsione dei migranti condannati

Non solo Colonia; anche a Bielefeld, in Westfalia, si sarebbero registrate violenze e molestie a Capodanno: il giornale locale «Westfalen Blatt» scrive che 500 uomini avrebbero forzato l'ingresso in una discoteca, l'Elephant Club, e avrebbero molestato molte donne. Sono in corso indagini per fare chiarezza e la polizia ha confermato che sono arrivate le prime denunce relative a questo caso. Impossibile al momento stabilire un collegamento con le violenze di Colonia, ma le polemiche infuriano.

Intanto in Germania non si parla d'altro. Le presunte violenze contro le donne la notte di Capodanno a Colonia erano organizzate. L'ha detto il ministro tedesco dell'Interno Heiko Maas. "Quanto una tale orda si riunisce per commettere reati, appare che in qualche modo ciò sia stato pianificato - ha detto il ministro all'edizione domenicale del quotidiano popolare Bild - nessuno può dirmi che non fosse una cosa coordinata o preparata".

Il ministro quindi non ha escluso legami fra i fatti di Colonia e analoghe aggressioni in altre città tedesche. Le indagini vanno avanti: "Tutti i collegamenti devono essere esaminati con attenzione. Vi è il sospetto che siano stati scelti la data e il numero di persone", ha aggiunto il ministro. Non devono però essere tratte conclusioni senza prove certe, avverte il ministro, ma c'è un rapporto della polizia che attribuisce le aggressioni soprattutto a richiedenti asilo. Maas ha poi escluso che la criminalità sia aumentata in Germania per effetto dell'arrivo l'anno scorso di un milione di richiedenti asilo.

Ieri la cancelliera tedesca Angela Merkel si è schierata a favore di un inasprimento delle norme sull'espulsione dei migranti condannati, mentre Colonia è invasa dalle manifestazioni di protesta dopo la scioccante ondata di aggressioni a sfondo sessuale in città nella notte di Capodanno