Grecia, la protesta dei calciatori: seduti in campo per i migranti

Clamoroso gesto, a Larissa, al fischio d'inizio della partita valida per il campionato di seconda divisione tra Ael e Acharnaikos. "Il gesto per ricordare chi muore 'ucciso' dalle politiche europee"

GRECIA - L'arbitro fischia l'inizio della partita. E' il segnale concordato: tutti e 22 i calciatori si siedono in terra. E lì resteranno per due lunghissimi minuti, mentre dagli spalti il pubblico osserva in silenzio. Poi un lungo e commosso applauso.

E' questa la singolare protesta dei giocatori di Ael e Acharnaikos, squadre del campionato di seconda divisione greca. La partita si è giocata a Larissa e la protesta è stata messa in atto per denunciare le continue stragi di migranti in mare, al largo delle coste greche.

Abbiamo voluto ricordare i tanti bambini che ogni giorno muoiono a causa del comportamento scellerato delle istituzioni europee

Queste le parole dei capitani delle due squadre in un comunicato letto al pubblico nell'intervallo e salutato da un applauso commosso. Per la cronaca, l'Ael - la squadra di casa - ha poi vinto 2-0. Ma il risultato, per una volta, è passato decisamente in secondo piano.

QUI IL VIDEO DELLA PROTESTA

grecia2-5

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Mondo

      Terrorismo, l'Unione Europea e le nuove leggi: per finire in carcere basta un tweet

    • Mondo

      Istanbul, catturato il killer di Capodanno: le foto del blitz della polizia

    • Cronaca

      Lascia l'Italia e apre un ristorante in Messico: chi era Daniel, il cuoco ucciso nella sparatoria

    • Citta

      Incendio a Genova, fiamme vicino alle case: centinaia di sfollati

    I più letti della settimana

    • Libia, la situazione precipita: "Si prepara una nuova guerra civile"

    • Aereo cargo si schianta sulle case, decine di morti

    • Morto Gene Cernan, l'ultimo uomo ad aver camminato sulla Luna

    • Libia, solo Roma è rimasta con Serraj: caos e milizie in rivolta contro l'Italia

    • Libia: "Islamisti hanno preso il controllo di tre ministeri". Ambasciatore italiano smentisce

    • Messico, uomo armato spara in club pieno di turisti: tra le vittime anche un italiano

    Torna su
    Today è in caricamento