Libia, gli Stati Uniti preparano la guerra: "L'ordine arriverà presto"

L'amministrazione Obama sta pensando all'uso della forza per fermare i jihadisti. Il capo degli Stati Maggiori Dunford : "Servono azioni risolute, è questione di settimane"

Infophoto

La guerra in Libia? E' questione di settimane. Lo ha assicurato il capo degli Stati Maggiori Riuniti americani, Joseph Dunford, come riportato dalla Stampa.

Parlando a Parigi con i giornalisti Dunford è stato molto chiaro sulle intenzioni dell'amministrazione Obama: "In Libia servono azioni militari risolute per fermare l’espansione dell’Isis, condotte in maniera da sostenere il processo politico di lungo termine".

E l'ordine arriverà presto: "Non parliamo di ore, ma settimane", ha detto Dunford. 

E in queste ore Stati Uniti, Italia, Francia e Regno Unito stanno mettendo a punto i piani di sostegno militare alla Libia, da attuare una volta insediato il nuovo governo di unità nazionale, per arginare la minaccia posta dai jihadisti dello Stato islamico (Isis). E' quanto scriveva ieri la stampa americana, riferendo di un incontro avvenuto in settimana a Roma tra funzionari della Difesa.

"Vogliamo adoperarci per assicurare che il governo abbia successo, per questo stiamo cercando di essere pronti - ha detto al Washington Post un alto funzionario americano - ci sono molti preparativi in atto, ma ci sono limiti a quanto può essere fatto senza un dialogo con i nuovi leader".

Il governo di unità nazionale libico, nato dall'accordo Onu