Incidente a Tarragona, è strage di studenti Erasmus: "Fino a sette vittime italiane"

È spaventoso il bilancio dell'incidente stradale avvenuto ieri a Tarragona. Il bus riportava a casa un gruppo di studenti Erasmus. La Farnesina: "Fino a sette vittime italiane". L'autista, ora in stato di fermo, avrebbe avuto un colpo di sonno

Foto da El Mundo

Il giorno dopo il tragico incidente in Spagna, dove ci sono state "fino a sette" vittime italiane, continuano i lavori di identificazione e le indagini per stabilire le cause dello schianto del pullman su cui viaggiavano 61 persone arrivate in Catalogna con il programma Erasmus.

È spaventoso il bilancio dell'incidente stradale avvenuto ieri a Tarragona.

Il bus riportava a casa un gruppo di studenti Erasmus (di 22 nazionalità diverse) che era stato a un festival di fuochi d'artificio a Valencia. Il veicolo è finito sulla corsia opposta scontrandosi con un'auto. La tragedia è avvenuta sulla AP-7, in Catalogna.

I morti sono almeno 13, di cui fino a 7 italiani, 34 feriti e 8 dispersi. L'autista, ora in stato di fermo, avrebbe avuto un colpo di sonno.

La Farnesina in un primo momento aveva già comunicato il ferimento di cinque connazionali non eslcudendo la possibilità di morti italiani tra gli studenti coinvolti. Le famiglie dei connazionali possono rivolgersi al numero dell'Unità di crisi 06 36225. La Generalitat di Barcellona ha organizzato un dispositivo di accoglienza all'aeroporto del capoluogo catalano per accogliere e informare i famigliari degli studenti coinvolti nell'incidente.

Le procedure di identificazione sono complesse perché molti ragazzi non avevano portato con sé i documenti per la breve gita a Valencia.

Secondo El Pais, a Tortosa sono al lavoro da ieri 17 medici forensi e due specialisti in odontoiatria forense, convocati per i casi di riconoscimento più difficili, date le condizioni di alcuni corpi dopo il violento impatto del veicolo.

In giornata, sempre in base alle indicazioni preliminari fornite ieri da rappresentanti del governo di Madrid, potrebbe cominciare la procedura per il rimpatrio che "probabilmente durerà giorni".

Le autorità spagnole sono in contatto con i consolati a Barcellona di "Ungheria, Germania, Svezia, Norvegia, Svizzera, Repubblica Ceca, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Italia, Perù, Bulgaria, Polonia, Irlanda, Palestina, Giappone e Ucraina" per avvertire le famiglie e dare informazioni dettagliate sull'incidente. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Alatri, cosa sappiamo e cosa non torna sull'omicidio di Emanuele Morganti

    • Citta

      Alatri, aggredita una giornalista di La7: "Testimone di una rissa, sono stata accerchiata"

    • Cronaca

      "Un attentato a Venezia per guadagnare il paradiso": sgominata una cellula jihadista

    • Politica

      M5s, 19 deputati sospesi per due settimane dopo proteste contro i vitalizi

    I più letti della settimana

    • Mosca, il capo dell'opposizione a Putin fermato durante una manifestazione

    • Incidente in pista, aereo con 141 persone a bordo atterra e prende fuoco

    • Epidemia di meningite in Nigeria, almeno 140 morti

    • Isis torna a fare strage con un'autobomba a Bagdad: "23 morti e 40 feriti"

    • Italiano rapinato e ucciso in un parcheggio in Nuova Zelanda

    • Attacco a Londra, la figlia di Masood ha rinnegato l'integralismo del padre

    Torna su
    Today è in caricamento