homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

Isis, esecuzione di massa a Mosul: giustiziate 300 persone

I jihadisti dell'Isis hanno massacrato, in gran parte giustiziandoli a sangue freddo, almeno trecento persone tra soldati e civili in Iraq

Nuova strage dei jihadisti in Iraq

Orrore nella città irachena di Mosul, dove i jihadisti dell’Isis hanno massacrato, in gran parte giustiziandoli a sangue freddo, almeno trecento persone tra soldati e civili, molte delle quali avevano fatto parte della commissione elettorale. 

Secondo quanto riferito da IraqiNews, le persone uccise sono soprattutto poliziotti, militari ed esponenti della società civile, ma anche civili con il solo torto di avere parenti tra i militari o i membri della commissione, intere famiglie di uomini, donne e bambini.

Tra la gente qualcuno è riuscito a parlare con l’agenzia spagnola Efe e ha detto che "il capo dei massacratori è Mahmoud Salam... Lui ha accusato le vittime di essere apostati e infedeli e ha detto di averle fatte condannare alla giusta punizione da un tribunale islamico che fa rispettare la sharia ed è stato istituito dall’organizzazione integralista". Il portavoce dell’esercito iracheno a Ninive, Mahmoud Souraji, ha dal canto suo confermato l’esecuzione di 300 persone che - ha precisato - erano nelle mani dei miliziani dell’Isis da alcuni giorni: "Il gruppo terrorista ha giustiziato questa gente in diversi posti a Mosul. Molti sono stati uccisi nei centri di detenzione nella città e nei suoi dintorni".

Mosul è situata nella provincia nord-occidentale di Ninive e dallo scorso luglio è sotto il controllo dei jihadisti dello Stato islamico. Negli ultimi mesi però i fondamentalisti islamici hanno cominciato a perdere terreno e sono comunque fortemente osteggiati dalla popolazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • possibile che la società civile intesa come Occidente non si riesca a liberare di questa feccia dell'umanità?

  • Sostituire "ISIS" con partigiani, e sembra di leggere le cronache delle "gloriose" giornate dell'Aprile '45 e dell'immediato Dopoguerra.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Amatrice, viaggio nel paese che non esiste più

  • Cronaca

    Terremoto, la cerimonia funebre per le vittime ad Ascoli: "Non perdiamo il coraggio"

  • Cronaca

    Terremoto, lettera del vigile del fuoco sulla bara della bimba: "Scusa se siamo arrivati tardi"

  • Cronaca

    Terremoto, anziana chiama i vigili: "Grazie per quello che fate, vi porterei i tortellini"

I più letti della settimana

  • Marcus Bellamy, ex ballerino di "Amici" uccide il fidanzato e chiede perdono su Facebook

  • Crolla il ponte, auto e moto finiscono nel fiume: tre morti in Cina

  • Attacco all'Università americana di Kabul: almeno nove morti

  • Elezioni Usa, l'ultima mossa di Trump: "Hillary Clinton è malata"

  • Australia, giovane turista uccisa al grido "Allah Akbar" in un ostello

  • Autobomba contro ristorante sul lungomare di Mogadiscio: nove morti

Torna su
Today è in caricamento