Isis, esecuzione di massa a Mosul: giustiziate 300 persone

I jihadisti dell'Isis hanno massacrato, in gran parte giustiziandoli a sangue freddo, almeno trecento persone tra soldati e civili in Iraq

Nuova strage dei jihadisti in Iraq

Orrore nella città irachena di Mosul, dove i jihadisti dell’Isis hanno massacrato, in gran parte giustiziandoli a sangue freddo, almeno trecento persone tra soldati e civili, molte delle quali avevano fatto parte della commissione elettorale. 

Secondo quanto riferito da IraqiNews, le persone uccise sono soprattutto poliziotti, militari ed esponenti della società civile, ma anche civili con il solo torto di avere parenti tra i militari o i membri della commissione, intere famiglie di uomini, donne e bambini.

Tra la gente qualcuno è riuscito a parlare con l’agenzia spagnola Efe e ha detto che "il capo dei massacratori è Mahmoud Salam... Lui ha accusato le vittime di essere apostati e infedeli e ha detto di averle fatte condannare alla giusta punizione da un tribunale islamico che fa rispettare la sharia ed è stato istituito dall’organizzazione integralista". Il portavoce dell’esercito iracheno a Ninive, Mahmoud Souraji, ha dal canto suo confermato l’esecuzione di 300 persone che - ha precisato - erano nelle mani dei miliziani dell’Isis da alcuni giorni: "Il gruppo terrorista ha giustiziato questa gente in diversi posti a Mosul. Molti sono stati uccisi nei centri di detenzione nella città e nei suoi dintorni".

Mosul è situata nella provincia nord-occidentale di Ninive e dallo scorso luglio è sotto il controllo dei jihadisti dello Stato islamico. Negli ultimi mesi però i fondamentalisti islamici hanno cominciato a perdere terreno e sono comunque fortemente osteggiati dalla popolazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • possibile che la società civile intesa come Occidente non si riesca a liberare di questa feccia dell'umanità?

  • Sostituire "ISIS" con partigiani, e sembra di leggere le cronache delle "gloriose" giornate dell'Aprile '45 e dell'immediato Dopoguerra.

Notizie di oggi

  • Mondo

    È morto Shimon Peres, l'ultimo grande padre d'Israele: "Lavorate per la pace"

  • Mondo

    Obama fa la storia: nominato il primo ambasciatore a Cuba dopo 50 anni

  • Citta

    Mafia, a Corleone cade il muro dell'omertà: ora gli imprenditori denunciano il pizzo

  • Politica

    Raggi ancora senza assessore, Tutino rinuncia: "Contro di me esponenti del M5s"

I più letti della settimana

  • YouTube | Autista aggredito con un ombrello: bus si schianta e travolge tre auto

  • In ospedale mancano le culle: i neonati finiscono nelle scatole dei medicinali

  • "Ho rifiutato di fare sesso con lui, il mio compagno mi ha ridotto in fin di vita"

  • Russia, incendio in un magazzino a Mosca: morti otto vigili del fuoco

  • "La minaccia terroristica durerà decenni": la previsione 'nera' dei servizi segreti

  • Migranti, Merkel promette: "Germania accoglierà profughi con permesso di soggiorno da Italia e Grecia"

Torna su
Today è in caricamento