Attentato in Tunisia: "Morti quattro italiani"

Un commando ha preso di mira il museo del Bardo a Tunisi. Gli italiani coinvolti sono turisti in crociera, tra cui un gruppo di dipendenti del comune di Torino. Il cordoglio del presidente Mattarella: "Gesto vile"

(Infophoto)

ROMA - La notizia temuta per tutto il pomeriggio di ieri è stata confermata in serata dall'unità di crisi della Farnesina: quattro italiani sono morti e dodici sono rimasti feriti dopo l'attacco terroristico avvenuto stamattina nel centro di Tunisi, al museo del Bardo (guarda il video). I feriti, invece, sono tutti ricoverati negli ospedali della capitale tunisina. 

CHI SONO LE VITTIME ITALIANE
CHI SONO LE VITTIME STRANIERE

COS'E' SUCCESSO - Oggi intorno a mezzogiorno un gruppo di turisti è stato preso in ostaggio all'interno del museo del Bardo, a Tunisi, da un commando composto da tre terroristi travestiti da soldati e armati di kalashnikov. Le teste di cuoio tunisine hanno fatto irruzione poco dopo, uccidendo due terroristi e liberando gli ostaggi. I tre terroristi del commando (uno arrestato, due uccisi in un blitz delle forze speciali) hanno attaccato il complesso del Parlamento facendo irruzione nel vicino museo del Bardo e tenendo in ostaggio decine di turisti per tre ore. I media locali hanno parlato di una rivendicazione dell'Isis in risposta a un'operazione di polizia contro i terroristi avvenuta pochi giorni prima. 

UNA VACANZA DA INCUBO - Bloccati dalle forze dell'ordine nei pressi del Parlamento tunisino, i terroristi hanno fatto fuoco contro un autobus di turisti parcheggiato davanti al museo del Bardo. Poi sono riusciti ad entrare all'interno, dove hanno preso in ostaggio diverse persone. Tra loro c'erano anche decine di turisti italiani (tra cui un gruppo di dipendenti del comune di Torino), sbarcati stamattina a bordo della nave da crociera Costa Fascinosa, arrivata nella capitale tunisina da Palermo e in attesa di ripartire per Palma di Maiorca. Dopo ore di angoscia, le forze dell'ordine hanno liberato gli ostaggi. Nel blitz anche un agente ha perso la vita.

IL CORDOGLIO DI MATTARELLA - "Ho appreso con sgomento dell’attacco terroristico perpetrato oggi a Tunisi, che ha causato numerose vittime e molti feriti e nel quale sono rimasti tragicamente coinvolti alcuni connazionali. Esprimo, a nome mio personale e di tutto il popolo italiano, la più netta e ferma condanna per un gesto vile e odioso, commesso ai danni di persone inermi, in spregio alle più elementari norme di convivenza civile e rispetto della vita umana", ha dichiarato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il premier Matteo Renzi ha condannato l’attacco, esprimendo vicinanza al governo di Tunisi e invocando "una risposta forte e una reazione di fermezza per rafforzare la determinazione contro la minaccia terroristica".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Sia da noi che da loro, ci vogliono vedere morti, perché siamo " infedeli " questa è la tragica realtà. Loro sono rimasti alle crociate. Dobbiamo smetterla di colpevolizzarci, loro, sono nell'alto medio evo.

  • Avatar anonimo di Carlo Brancaleone
    Carlo Brancaleone

    Nuclearizzare l'islam. Questa è l'unica soluzione.

  • Strage a Tunisi, il pianista sulla nave e' lo stesso della della Concordia.''Tragico destino.'' Porta bene..."suona a morto"...e parecchi requiem!

  • Viaggi a rischio. oggi nella situazione che sono tutti i paesi arabi. Esaltati sono anche qui da noi. Siamo a rischio nelle città italiane piene di arabi. Hanno l'odio dentro nei nostri confronti. Guardate quel povero ragazzo ucciso pochi giorni fa.

  • Penso che tutti i viaggi verso i paesi arabi sono da eliminare fino a quando i governi non garantiranno la sicurezza completa in questi paesi il permetterlo signi@#?*%$ avere sulla coscienza di chi ha la responsabilità in tal senso di tutto quello che è accaduto e che accadrà in futuro o sbaglio?

  • cordoglio a tutte le famiglie delle vittime si puo solo rivolgere una preghiera e tenere un silenzio rigoroso che rimbomba piu di mille parole. dico solo che e una vergogna sono dei montati degli esaltati questa non e fede non e credo non e niente in niente e in nome di niente e nessuno. ste scemenze non si fanno

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Yara, i giudici: "Bossetti animo malvagio, agì per arrecare dolore"

  • Cronaca

    Anziano ristoratore trovato morto con le mani legate dopo una rapina: "Siamo scioccati"

  • Politica

    Referendum, pregi e difetti della Riforma secondo i costituzionalisti

  • Economia

    Pensioni, quattordicesima estesa a tre milioni di italiani: intesa tra Governo e sindacati

I più letti della settimana

  • YouTube | Autista aggredito con un ombrello: bus si schianta e travolge tre auto

  • In ospedale mancano le culle: i neonati finiscono nelle scatole dei medicinali

  • "Ho rifiutato di fare sesso con lui, il mio compagno mi ha ridotto in fin di vita"

  • Russia, incendio in un magazzino a Mosca: morti otto vigili del fuoco

  • Migranti, Merkel promette: "Germania accoglierà profughi con permesso di soggiorno da Italia e Grecia"

  • Commando spara sulla folla in strada, colpita anche una bambina di 3 anni

Torna su
Today è in caricamento