Incidente in elicottero: morto Kobe Bryant

Era una leggenda dell'NBA e dello sport. Il suo nome è stato legato a doppio filo all'Italia. Il padre Joe ha militato nel campionato italiano e Kobe ha vissuto nel nostro paese dall'età di 6 anni fino ai 13 anni

Kobe Bryant

Il campione Nba Kobe Bryant ha perso la vita in un incidente di elicottero in California. A quanto riportano diversi siti statuintensi, Bryant stava viaggiando con almeno altre 4 persone sul suo elicottero privato quando si è verificato un incendio a bordo. Nessun passeggero si sarebbe salvato. Il disastro sarebbe avvenuto nell'area di Calabasas, in California, nella mattinata di oggi. 

L'elicottero era diretto alla Mamba Academy di Thousand Oaks per un allenamento di basket.

Tra le vittime ci sarebbe anche Gianna Maria, 13 anni, una delle 4 figlie di Bryant. Secondo Tmz.com, a bordo non era presente Vanessa Bryant, moglie dell'ex cestista. Bryant fin dai tempi dei Lakers era solito spostarsi in elicottero.

Kobe bryant INCIDENTE-2

Una leggenda dell'NBA

Ha fatto la storia del basket Nba. Kobe Bryant, soprannominato 'Black Mamba', ha vestito per 20 anni la maglia dei Los Angeles Lakers, dal 1996 al 2016, vincendo 5 titoli (2000-2002, 2009, 2010). Figlio dell'ex giocatore della Nba Joe Bryant, il campione 41enne morto in un incidente di elicottero in California è stato 18 volte All-Star, 15 volte membro del team All-Nba, 12 volte membro del team All-Defensive. Bryant è il quarto marcatore di sempre nella storia Nba. Selezionato nel draft 1996 dagli Charlotte Hornets, ma ceduto subito ai Los Angeles Lakers, Kobe vince il suo primo anello nel 2000 formando un tandem eccezionale con Shaquille O'Neal. I gialloviola conquistano l'anello anche nelle due stagioni successive, 2001 e nel 2002.

Gli ultimi due titoli Bryant li vince nel 2009 e nel 2010, venendo votato Mvp delle Finals. Nel 2016 il ritiro dal basket, dopo parecchi infortuni e una gara d'addio spettacolare, condita da 60 punti contro gli Utah Jazz.

Il legame con l'Italia

Il nome di Bryant è stato legato a doppio filo all'Italia. Il padre Joe ha militato nel campionato italiano e Kobe ha vissuto nel nostro paese dall'età di 6 anni fino ai 13 anni, imparando alla perfezione l'italiano.

Meneghin: "Perdiamo un grandissimo campione"

"E' una tragedia, perdiamo un grande sportivo, un grandissimo campione". Così all'Adnkronos Dino Meneghin, icona della pallacanestro, dopo la notizia della morte della star della Nba Kobe Bryant in un incidente in elicottero. "Io l'ho conosciuto a metà anni '90 a Milano e per alcuni giorni l'ho accompagnato anche agli allenamenti dove ho avuto modo di apprezzare un grande professionista: sono rimasto stupito - ricorda Meneghin - dalla sua dedizione e professionalità. E ancora prima avevo conosciuto suo padre quando giocava a Rieti. Kobe era davvero un grande giocatore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 27 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 25 febbraio 2020

  • Sgarbi: “Berlusconi mi ha raccomandato anche te”. E Barbara d’Urso furiosa lo caccia dallo studio

Torna su
Today è in caricamento