Massimo Sacco, fine dell'incubo: è stato graziato

L'imprenditore romano arrestato lo scorso anno negli Emirati con l'accusa di detenzione e traffico di droga è stato graziato. Lo confermano fonti della Farnesina. A gennaio il suo disperato appello: "Sto morendo". A giorni tornerà in Italia

Foto: Facebook

Tornerà presto in Italia: è questione di giorni. Massimo Sacco, imprenditore romano arrestato lo scorso anno negli Emirati Arabi Uniti con l'accusa di detenzione e traffico di droga, è stato graziato. Lo confermano fonti della Farnesina, secondo cui, grazie anche all'impegno dell'ambasciata italiana ad Abu Dhabi, in stretto raccordo con il ministero degli Esteri, Sacco ha ottenuto la grazia dall'emiro Khalifa bin Zayed al Nahyan e nei prossimi giorni farà rientro in Italia.

L'imprenditore da un anno e qualche mese stava scontando la condanna a 27 anni. Ai primi di gennaio risale l'appello: "Io sto morendo. Cerca di smuovere qualcosa", aveva detto, chiedendo alla compagna Monia Moscatelli di farsi portavoce del suo appello. Sacco affermava di "aver rifiutato di prendere farmaci che mi avrebbero fatto morire" e di essere "stato sottoposto a torture atroci da parte delle guardie carcerarie, riportando contusioni in tutto in corpo, incrinazione di tre costole, scosse elettriche ai genitali. A seguito delle scosse elettriche ricevute ai genitali il testicolo sinistro ha assunto le dimensioni di un'arancia, mi procura un dolore atroce e mi impedisce di camminare".

Massimo Sacco, il suo appello: "Qui giocano con la mia vita"

L'appello disperato di Massimo Sacco aveva avuto risonanza mediatica grazie alla compagna Monia Moscatelli, che aveva contattato Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori del format 'I Lunatici' su Rai Radio2 per parlare di questo caso e gli aveva consegnato la registrazione della drammatica telefonata di Sacco.

"Il mio stato di salute è giunto ormai al collasso, sono stato sottoposto a un esame del sangue che dimostra la presenza di una devastante microcitemia - raccontava Sacco - Il direttore del carcere gioca da tre mesi con la mia vita, sono stato sottoposto ad una ecografia alla milza che sta assumendo delle dimensioni spropositate. Rischio che a breve la mia malattia si trasformi in una leucemia. La situazione è diventata drammatica e solo adesso stanno cercando di metterci una toppa. Vorrebbero curarmi dandomi del ferro, ma questo equivarrebbe a condannarmi a morte. I dottori degli Emirati Arabi non sanno neanche cosa sia la microcitemia, che pur essendo una grave forma di anemia non va in nessun modo curata con il ferro. Non ho più parole. Io ci muoio qui, ho i giorni contati" diceva Sacco.

Perchè era stato arrestato Massimo Sacco

"Al momento dell'arresto ero titolare unico di una società di ristrutturazione negli Emirati con appalti milionari. Dopo il mio arresto, con accusa di traffico internazionale di stupefacenti, per 10 grammi di cocaina, senza nessuna prova oggettiva, hanno fatto di tutto per farmi confessare. Ho subito ricatti e botte atroci". 

Alla trasmissione I Lunatici era intervenuta anche Marina Sacco, la sorella di Massimo: “Mi manca tanto: ha fatto una cretinata, usato stupefacenti, ma non è uno spacciatore. È stato arrestato con un suo amico, che poi lo ha tradito. Entrambi sono stati in carcere, per lo stesso motivo. Uno ha fatto il nome di mio fratello ed è uscito, lui è rimasto in carcere. Mio fratello non sta bene, deve tornare in Italia”. Succederà a breve.

Massimo Sacco, l'italiano in carcere da 10 mesi ad Abu Dhabi: "Sto morendo, aiutatemi"

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Temptation Island Vip 2019: data, coppie, conduttore e tutte le anticipazioni

  • Reddito di cittadinanza, lavora (in nero) con uno stipendio di 1.220 euro e prende il sussidio

Torna su
Today è in caricamento