Corea del Nord, 5 cose da sapere sulla bomba H di Kim Jong-Un

L'annuncio di Pyongyang ha scosso la comunità internazionale. Ma cosa c'è di vero? Quali sono i rischi? Ecco le cinque cose da sapere secondo esperti ed analisti: "La Cina è decisiva, e gli Stati Uniti devono preoccuparsi per davvero"

Foto da timesoracle.com

L'annuncio di Pyongyang sul test con bomba all'idrogeno effettuato mercoledì ha scosso la comunità internazionale. Ma cosa c'è di vero? Quali sono i rischi concreti? Ecco quali sono secondo gli esperti di NBC News le cinque cose da sapere per avere un quadro completo della situazione. 

1) IL NOCCIOLO DELLA QUESTIONE - Di che cosa si sta parlando? Che il test sia stato realmente effettuato o meno, l'annuncio della Corea del Nord mirava ad inviare un messaggio al pubblico nazionale e internazionale. Kim Jong Un vuole rafforzare il suo status in patria come un leader e contemporaneamente mostrare al mondo esterno che Pyongyang è una forza da non sottovalutare, secondo gli analisti. "La dinastia che gestisce la Corea del Nord è una dittatura - è disfunzionale in tutti i modi - ma ha una sua logica, che è quella di raffigurare la propria invulnerabilità alle pressioni esterne", ha detto Francois Heisbourg, consigliere speciale del Foundation for Strategic Research - "Questa è una dimostrazione di forza."

2) COSA CAMBIA ADESSO - La Corea del Nord non è ancora una potenza nucleare, ma ha lavorato duramente per diventarlo. Si ritiene che il paese abbia una manciata di testate nucleari e ha effettuato tre precedenti test nucleari dal 2006, per i quali è stato sanzionato delle Nazioni Unite. Questo non significa che la Corea del Nord abbia sempre ottenuto successi in questo campo: Pyongyang non ha la tecnologia missilistica per lanciare queste armi a lunghe distanze. "Non ha un arsenale nucleare - ha la capacità per il momento di produrre ordigni nucleari che sa come far esplodere", ha detto Heisbourg.

"Non è ancora chiaro se abbia la capacità di rendere operativi questi dispositivi al punto da metterli su un razzo e spararli contro qualcuno". Heisbourg avverte però che la Corea del Nord è "sulla buona strada" per l'acquisizione di questa capacità."E 'una questione di anni, non è una questione di decenni", ha detto. Se autentico, il test di mercoledì sarebbe il primo test nucleare della Corea del Nord con una bomba all'idrogeno. Le bombe all'idrogeno hanno una maggiore capacità distruttiva delle armi atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki durante la Seconda Guerra Mondiale. Sono anche molto più difficili da costruire, ed è per questo che molti analisti guardano all'annuncio della Corea del Nord con una buona dose di scetticismo.

3) LE RAGIONI DELLO SCETTICISMO - Un reale test con bomba all'idrogeno sarebbe senza dubbio un colpo enorme nella ricerca di Pyongyang volta a migliorare il suo arsenale nucleare ancora limitato. Ma le affermazioni del dittatore coreano dello scorso dicembre sulla bomba all'idrogeno sono risultate essere false e analoghi dubbi naturalmente serpeggiano dopo l'annuncio di ieri. Per iniziare, gli esperti dicono la Corea del Nord ha la tendenza a esagerare la sua abilità nucleare e non ha la capacità tecnologica di produrre una bomba all'idrogeno. Solo cinque potenze nucleari - Stati Uniti, Russia, Regno Unito, Francia e Cina - sono state in grado di sviluppare vere e proprie bombe H. Altre nazioni nucleari, come l'India e il Pakistan, non ne hanno la capacità.

"Io non credo che abbiano fatto esplodere una bomba all'idrogeno", ha detto Jin Canrong, esperto di relazioni internazionali della Renmin University di Pechino. "Forse hanno fatto esplodere una piccolissima bomba atomica", ha aggiunto. "La Corea del Nord non è un paese sviluppato come per esempio l'India", dice a sua volta Heisbourg. "Non possono costruire una una bomba H a tutti gli effetti perché per farlo sono necessarie una capacità industriale molto più su vasta scala e una competenza tecnica che Pyongyang non ha". E anche se si trattasse di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord dovrebbe fare ancora molta strada per utilizzarle in un attacco. Hesibourg ha osservato che gli Stati Uniti hanno eseguito "dozzine" di test prima di avere la capacità di rendere operative queste armi.

4) GLI USA SI DEVONO PREOCCUPARE? - Secondo Nbc News la risposta è Sì. La Corea del Nord potrebbe acquisire quella capacità nei prossimi anni, secondo Heisbourg. Dato che la Corea del Nord ha dimostrato la volontà non solo di "parlare", ma anche di usare la forza, secondo gli analisti c'è motivo di allarmarsi. A doversi preoccupare maggiormente sono Corea del Sud e Giappone, ma non solo. "Tutti i paesi la cui prosperità e la cui sicurezza dipendono dalle relazioni dell'area Asia-Pacifico - ovvero la maggior parte del mondo - dovrebbero essere molto, molto preoccupati", ha detto Heisbourg.

5) CHE COSA SUCCEDERA' IN FUTURO - La Corea del Nord è rimasta tecnicamente in guerra con la Corea del Sud dalla guerra 1950-1953, che si è conclusa con un armistizio. Pyongyang ha più volte minacciato di distruggere la Corea del Sud. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è stato convocato d'urgenza e ci si può ragionevolmente attendere nuove sanzioni contro la Corea del Nord. Il problema è che gli Stati Uniti e i paesi europei essenzialmente non hanno relazioni economiche con la Corea del Nord, quindi le sanzioni servono a poco.

"L'attore chiave qui è la Cina", ha detto Timothy Stafford, analista di ricerca sulla politica nucleare presso il Royal United Services Institute di Londra. "L'ultima cosa che vuole è il caos al confine con la Corea del Nord". La Cina può muoversi in due modi: esercitare una più pesante pressione economica sulla Corea del Nord oppure mantenere lo status quo per paura di provocare il collasso della nazione. Pechino ha tutto da perdere da una escalation nucleare. "Tutta questa situazione minaccia direttamente la sicurezza nazionale della Cina, minaccia la pace della regione in generale", ha detto il professor Shi Yinghong, esperto in affari internazionali dell'Università di Pechino Renmin.

"La Corea del Nord non mostra segni di voler tornare al tavolo dei negoziati, o di sospendere il suo programma nucleare, e sta invece facendo tangibili (se limitati) progressi", dice a Nbc News Stafford. "Anche se questo non significa necessariamente una crisi a breve termine, conferma però che la Corea del Nord sta facendo progressi per produrre una bomba H e quindi in teoria potrebbe avere in futuro la capacità di colpire l'America". "Prevenire tale eventualità è una priorità per Washington". Secondo altri analisti cinesi i nuovi test coreani avrebbero un obiettivo chiaro: la Corea del Nord cerca di aumentare la sua influenza prima di possibili negoziati con gli Stati Uniti, e utilizzerà questo test come merce di scambio.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • al ciccione per far passare queste idee sarebbe opportuna una buona curetta di supposte, misura extralarge. Indicatissime per casi di delirio di onnipotenza!

  • La Corea del Nord non attacchera' mai i cugini della Corea del Sud, ed entrambi le parti lo sanno bene. Nemmeno lancera' missili in Giappone, non gli conviene. IL ciccione fa di queste sparate perchè soffre di manie di protagonismo, null'altro. Secondo me era dinamite...

Notizie di oggi

  • Mondo

    È morto Shimon Peres, l'ultimo grande padre d'Israele: "Lavorate per la pace"

  • Mondo

    Obama fa la storia: nominato il primo ambasciatore a Cuba dopo 50 anni

  • Video

    Siria, diluvio di bombe su Aleppo: l'esercito riconquista ciò che resta della città

  • Video

    La furia del tifone Megi: Taiwan e Cina in ginocchio

I più letti della settimana

  • YouTube | Autista aggredito con un ombrello: bus si schianta e travolge tre auto

  • In ospedale mancano le culle: i neonati finiscono nelle scatole dei medicinali

  • "Ho rifiutato di fare sesso con lui, il mio compagno mi ha ridotto in fin di vita"

  • Russia, incendio in un magazzino a Mosca: morti otto vigili del fuoco

  • Migranti, Merkel promette: "Germania accoglierà profughi con permesso di soggiorno da Italia e Grecia"

  • Commando spara sulla folla in strada, colpita anche una bambina di 3 anni

Torna su
Today è in caricamento