Corea del Nord, 5 cose da sapere sulla bomba H di Kim Jong-Un

L'annuncio di Pyongyang ha scosso la comunità internazionale. Ma cosa c'è di vero? Quali sono i rischi? Ecco le cinque cose da sapere secondo esperti ed analisti: "La Cina è decisiva, e gli Stati Uniti devono preoccuparsi per davvero"

Foto da timesoracle.com

L'annuncio di Pyongyang sul test con bomba all'idrogeno effettuato mercoledì ha scosso la comunità internazionale. Ma cosa c'è di vero? Quali sono i rischi concreti? Ecco quali sono secondo gli esperti di NBC News le cinque cose da sapere per avere un quadro completo della situazione. 

1) IL NOCCIOLO DELLA QUESTIONE - Di che cosa si sta parlando? Che il test sia stato realmente effettuato o meno, l'annuncio della Corea del Nord mirava ad inviare un messaggio al pubblico nazionale e internazionale. Kim Jong Un vuole rafforzare il suo status in patria come un leader e contemporaneamente mostrare al mondo esterno che Pyongyang è una forza da non sottovalutare, secondo gli analisti. "La dinastia che gestisce la Corea del Nord è una dittatura - è disfunzionale in tutti i modi - ma ha una sua logica, che è quella di raffigurare la propria invulnerabilità alle pressioni esterne", ha detto Francois Heisbourg, consigliere speciale del Foundation for Strategic Research - "Questa è una dimostrazione di forza."

2) COSA CAMBIA ADESSO - La Corea del Nord non è ancora una potenza nucleare, ma ha lavorato duramente per diventarlo. Si ritiene che il paese abbia una manciata di testate nucleari e ha effettuato tre precedenti test nucleari dal 2006, per i quali è stato sanzionato delle Nazioni Unite. Questo non significa che la Corea del Nord abbia sempre ottenuto successi in questo campo: Pyongyang non ha la tecnologia missilistica per lanciare queste armi a lunghe distanze. "Non ha un arsenale nucleare - ha la capacità per il momento di produrre ordigni nucleari che sa come far esplodere", ha detto Heisbourg.

"Non è ancora chiaro se abbia la capacità di rendere operativi questi dispositivi al punto da metterli su un razzo e spararli contro qualcuno". Heisbourg avverte però che la Corea del Nord è "sulla buona strada" per l'acquisizione di questa capacità."E 'una questione di anni, non è una questione di decenni", ha detto. Se autentico, il test di mercoledì sarebbe il primo test nucleare della Corea del Nord con una bomba all'idrogeno. Le bombe all'idrogeno hanno una maggiore capacità distruttiva delle armi atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki durante la Seconda Guerra Mondiale. Sono anche molto più difficili da costruire, ed è per questo che molti analisti guardano all'annuncio della Corea del Nord con una buona dose di scetticismo.

3) LE RAGIONI DELLO SCETTICISMO - Un reale test con bomba all'idrogeno sarebbe senza dubbio un colpo enorme nella ricerca di Pyongyang volta a migliorare il suo arsenale nucleare ancora limitato. Ma le affermazioni del dittatore coreano dello scorso dicembre sulla bomba all'idrogeno sono risultate essere false e analoghi dubbi naturalmente serpeggiano dopo l'annuncio di ieri. Per iniziare, gli esperti dicono la Corea del Nord ha la tendenza a esagerare la sua abilità nucleare e non ha la capacità tecnologica di produrre una bomba all'idrogeno. Solo cinque potenze nucleari - Stati Uniti, Russia, Regno Unito, Francia e Cina - sono state in grado di sviluppare vere e proprie bombe H. Altre nazioni nucleari, come l'India e il Pakistan, non ne hanno la capacità.

"Io non credo che abbiano fatto esplodere una bomba all'idrogeno", ha detto Jin Canrong, esperto di relazioni internazionali della Renmin University di Pechino. "Forse hanno fatto esplodere una piccolissima bomba atomica", ha aggiunto. "La Corea del Nord non è un paese sviluppato come per esempio l'India", dice a sua volta Heisbourg. "Non possono costruire una una bomba H a tutti gli effetti perché per farlo sono necessarie una capacità industriale molto più su vasta scala e una competenza tecnica che Pyongyang non ha". E anche se si trattasse di una bomba all'idrogeno, la Corea del Nord dovrebbe fare ancora molta strada per utilizzarle in un attacco. Hesibourg ha osservato che gli Stati Uniti hanno eseguito "dozzine" di test prima di avere la capacità di rendere operative queste armi.