Thailandia, scarcerati i due giovani italiani: saranno rimpatriati

Tobias Gamper e Ian Gerstgrasser sono stati processati e condannati a pagare una multa: erano stati arrestati in Thailandia per aver avere strappato alcune bandiere nazionali

Sono stati scarcerati i due giovani turisti italiani che erano stati arrestati in Thailandia per aver avere strappato alcune bandiere nazionali.

Tobias Gamper e Ian Gerstgrasser, originari di Naturno, paese della Val Venosta, in provincia di Bolzano, sono stati processati e condannati a pagare una multa. Come ha riferito il senatore Svp Karl Zeller, che è in contatto con la Farnesina, i due sono ancora sotto sorveglianza della polizia. 

Saranno nelle prossime ore trasferiti nella capitale Bangkok, da dove poi saranno espulsi.

Su Facebook era iniziata una vera e propria campagna d'odio contro i due. La polizia locale, dopo il fermo, aveva permesso ai due giovani italiani di girare un video in cui chiedevano scusa:"Eravamo molto, molto ubriachi. Amiamo la Thailandia, amiamo i thailandesi, ma non conoscevano la legge. Vogliamo chiedere scusa".

I due erano stati ripresi da alcune telecamere di sorveglianza mentre strappavano bandiere thailandesi in strada.