Allarme sexting: per i giovani ormai è una cosa "normale"

Un'associazione inglese ha stilato un rapporto su come gli adolescenti vivono ormai quotidianamente una realtà a base di foto intime scambiate via social network: molti di loro hanno subito abusi

Sempre più adolescenti sono contagiati dalla mania del "sexting", ossia i messaggi a sfondo sessuali scambiate tramite social network.

Secondo un report stilato da un'associazione anti-bullismo, per i giovani (si parla di ragazzini dai tredici anni in su), il sexting è visto come una cosa normale, un momento quotidiano della vita degli "adulti".

Più di un terzo tra i ragazzi intervistati, tra i 13 ei 25 anni anni, ha confessato di aver mandato una proprio foto senza veli tramite smartphone. Per un quarto di loro, però, la cosa non è rimasta un fatto privato, visto che le fotografie sono state poi condivise con altri senza il loro consenso.

Le ragazze sono quelle più inclini a spedire immagini "provocatorie", usando applicazioni come SnapChat, e non hanno problemi a condividere foto di nudo (in questo superano l'attitudine dei ragazzi di ben il 50 per cento).

Questi i risultati del sondaggio commissionato dalla britannica Ditch the Label, che ha coinvolto 2,732 persone.

E' emerso che il 62 per cento dei giovanissimi ha subito molestie tramite applicazioni per smartphone. Quasi la metà di loro ha detto che il sexting è solo un passatempo innocuo, mentre il 16 per cento lo considera "una cosa normale". Il 13 per cento degli intervistati ha però rivelato di essersi sentito spinto a mandare fotografie esplicite.

"E' un comportamento diventato ormai normale. E siccome è così "normale", i giovani si sentono giustificati e credono che sia un gioco innocente. Non lo è", ha commentato il fondatore di Ditch the Label.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo "gioco innocente" ha provocato un calo di autostima per quasi la metà di coloro che hanno subito abusi. Più di un quinto di questi ha avuto episodio di autolesionismo e un altro 22 ha ammesso di aver cambiato il proprio aspetto fisico per non dover più subire certe attenzioni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: arriva l'eco-sconto per salvare l'automotive

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 4 giugno 2020

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

Torna su
Today è in caricamento