Isis, identificato il nuovo Jihadi John: era stato arrestato nel 2014

Il boia che minaccia il Regno Unito in un nuovo video dell'Isis è Siddhartha Dhar, ex commerciante 32enne di Londra. Conosciuto anche come Abu Rumaysah, fu arrestato nel 2014 ma riuscì a fuggire in Siria

E' stato identificato. Il nuovo Jihadi John ha un nome e cognome. Secondo la Bbc, il boia britannico che minaccia il Regno unito in un nuovo video dell'Isis, è Siddhartha Dhar, ex commerciante 32enne di Londra. Di origini indiane, Dhar si è convertito dall'induismo all'Islam ed è già noto all'intelligence di Londra. Il jihadista, conosciuto anche come Abu Rumaysah, fu infatti arrestato nel Regno unito nel 2014 con il sospetto di incitamento al terrorismo, ma riuscì a fuggire in Siria dopo il suo rilascio su cauzione.

Una fonte della Bbc ha detto di "non avere dubbi" sul fatto che la voce dell'uomo che minaccia il primo ministro David Cameron e i cittadini britannici appartenga a Dhar. E anche la sorella del boia ha spiegato che sin dal primo momento in cui ha ascoltato la sua voce ha temuto che potesse trattarsi del fratello. "Ero in stato di shock", ha commentato Konika Dhar.

Inoltre, un uomo identificato come Sunday Dare, secondo Channel 4, avrebbe riconosciuto anche il bambino che appare per pochi secondi al termine del video dell'Isis. Secondo la fonte si tratterebbe del figlio di 5 anni di Grace Khadijà Dhare, una giovane donna britannica unitasi recentemente alla schiera di militanti fanatiche che si offrono come spose dei jihadisti dell'Isis in Siria.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • stai tranquillo Siddhartha, all'inferno c'è posto anche per te, il drone ti stà già cercando!

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni comunali, chiuse le urne. Exit poll: centrodestra in vantaggio a Genova

  • Politica

    Espugnata l'ex Stalingrado d'Italia: a Sesto San Giovanni trionfa la destra

  • Politica

    Ius Soli, scende in campo anche la Cei: "Provvedimento da sostenere e favorire"

  • Mondo

    Newcastle, auto sulla folla dopo le preghiere del Ramadan: "Non è terrorismo"

I più letti della settimana

  • Si appartano in auto ma si sgancia il freno a mano: muoiono annegati in un laghetto

  • L'Isis fa saltare in aria la moschea di Mosul: "Simbolo del Califfato, è un'ammissione di sconfitta"

  • Cina, frana investe 40 case: si temono oltre 100 persone sepolte

  • La Corea del Nord ha testato il super razzo che può colpire gli Stati Uniti

  • Germania, un morto e treni nel caos per maxi tempesta estiva

  • Studente di 18 anni muore all'improvviso durante un esame a scuola

Torna su
Today è in caricamento