Siria, 8 mila morti in un anno di repressione

La denuncia arriva dal presidente dell'Assemblea generale dell'ONU, Nassir Adbulaziz al-Nasser nell'intervento al Parlamento europeo

Oltre 8mila uccise in un anno dalla repressione del regime siriano. Sono i tragici numeri forniti dal presidente dell'Assemblea generale dell'ONU, Nassir Abdulaziz al-Nasser nel discorso tenuto davanti al Parlamento europeo di Strasburgo.

Freddi numeri che seguono il drammatico massacro scoperto ieri a Homs dove 47 corpi di donne e bambini sono stati ritrovati trucidati da attivisti delle forze del regime di Bashar al-Assad.

"Le condizioni in Siria sono spaventose" ha spiegato nel suo intervento Nassir Abdulaziz al-Nasser "più di 8mila persone sono state uccise finora, tra cui molte donne e bambini". Uno scenario, quello siriano, in cui "le violazioni dei diritti umani sono diffuse e sistematiche".

Contemporaneamente dalla Turchia Kofi Annan, inviato dalle Nazioni Uniti e dalla Lega Araba, ha spiegato di essere "in attesa di una risposta di Damasco sulle proposte concrete" per giungere alla parola fine di quello che è ormai un anno di violenze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma dalla Siria non arrivano buone notizie. L'attivista Mohamed Abdullah denuncia che "carri armati stanno colpendo Idilb con artiglieria pesante dalle prime ore del mattino"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Storie Italiane, Luca Argentero a Eleonora Daniele: “Non sapevo fossi incinta”

Torna su
Today è in caricamento