La soppressione per i cani randagi è legge in Romania

L'adozione della legge arriva una settimana dopo la morte di un bambino aggredito da cani randagi in un parco di Bucarest

I deputati romeni hanno adottato oggi una legge che permette l'eutanasia dei cani randagi. Si tratta di un testo controverso, criticato dai difensori dei diritti degli animali. La legge, che autorizza la soppressione dei cani randagi non reclamati in un intervallo di 14 giorni dopo la loro cattura, è stata adottata con 266 voti a favore, 23 contro e 20 astensioni. Mentre i parlamentari discutevano e votavano la legge, fuori dal Parlamento centinaia di persone protestavano contro questa misura. L'adozione della legge arriva una settimana dopo la morte di un bambino aggredito da cani randagi in un parco della capitale, Bucarest.

LA STRAGE DEI CANI RANDAGI IN UCRAINA

La presenza di circa 40mila cani randagi, secondo la prefettura e le organizzazioni per la difesa degli animali, è per Bucarest un problema particolarmente importante. Una parte dei romeni, molto affezionata agli animali da compagnia, chiede che ci si limiti alla sterilizzazione degli animali, mentre un'altra parte e alcuni partiti politici spinge per l'eutanasia. Una precedente legge, che autorizzava l'eutanasia, è stata dichiarata incostituzionale a gennaio 2012.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento