mercoledì, 17 settembre

Compra bambini africani e li rende schiavi: condannato a 11 anni

E' una storia spaventosa quella che nel Michigan vede protagonisti un uomo di 44 anni e tre bambini: si comportava come fosse il padre, li mandava a scuola ma li usava come 'schiavi' da affittare

Redazione 26 marzo 2013

STATI UNITI. Un uomo di Ypsilanti, nel Michigan, che per anni ha tenuto in stato di schiavitù quattro bambini è stato condannato a 11 anni di prigione da un giudice di Detroit.

Secondo quanto riferisce la stampa locale l'uomo aveva costretto i bambini per cinque anni, fino a gennaio 2011, a lavorare come domestici in casa di amici e conoscenti con la scusa di farli studiare "da camerieri".

In diverse occasioni, l'uomo, un ex inserviente dell'università del Michigan, aveva picchiato e abusato dei piccoli portati dall'Africa occidentale negli Stati Uniti. Il trasferimento era avvenuto con passaporti e documenti falsi che attestavano che lui ne era il genitore.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti il 44enne aveva mandato a scuola tre dei minori, comportandosi come fosse il padre. I bambini vittime di violenze sono stati affidati all'assistenza sociale dopo aver raccontato le proprie tramautiche esperienze.

violenze minori

Commenti