Svezia, "nazi" all'assalto dei migranti: nel Nord Europa è emergenza razzismo

Da un lato le politiche di chiusura delle frontiere dei Paesi scandinavi, Danimarca in testa. Dall'altro il rischio di un'escalation di violenze firmate estrema destra: venerdì sera a Stoccolma è stata "caccia al profugo"

La Danimarca che, nella nuova legge sul diritto d'asilo, prevede la confisca degli effetti personali di valore ai profughi come forma di "risarcimento" per le spese sostenute per l'accoglienza. Dall'altro la Svezia, dove l'estrema destra conquista sempre più consensi, con Stoccolma teatro di una vera "caccia al migrante". L'emergenza immigrazione sta portando il Nord Europa, Paesi scandinavi in primis, verso una spirale di violenze e politiche repressive nei confronti dei profughi.

STOCCOLMA - Venerdì sera, a Stoccolma, decine di persone col volto coperto da sciarpe e cappucci hanno aggredito alcuni migranti nel centro della città. Gli autori dei pestaggi, "almeno un centinaio" secondo la polizia, sarebbero legati al mondo hooligans e neonazista. Nessun obiettivo particolare: qualunque persona "dall'aspetto straniero" è stata circondata e picchiata. Il tutto, mentre chi non partecipava al pestaggio lanciava volantini. Teatro delle violenze la centralissima Sergels Torg, un'ampia piazza pedonalizzata nel centro della città. In pochi minuti la polizia ha inviato decine di agenti in tenuta anti sommosa per riportare la tranquillità. Il bilancio è di oltre trenta persone ferite. "Per fortuna" hanno spiegato le forze dell'ordine, "siamo riusciti a intervenire in pochi minuti: gli assalitori avevano in tasca anche delle granate".

DOPO L'OMICIDIO - Secondo quanto riportato nel volantino, l'assalto è da leggere come reazione all'omicidio dell'assistente sociale Alexandra Mezher. La ragazza, 22enne di origini libanesi, è stata uccisa a coltellate, durante un litigio, da un giovanissimo rifugiato somalo lunedì in un centro di accoglienza per minori non accompagnati.

LA POLITICA SVEDESE - Solo mercoledì scorso il ministro degli interni, Anders Ygeman, ha annunciato che il paese espellerà circa 80 mila rifugiati degli oltre 160 mila che, nel 2015, hanno presentato domanda di asilo in Svezia.

LA POLITICA DANESE - Nella stessa settimana il parlamento della Danimarca ha approvato la riforma del diritto d'asilo, che prevede tra l'altro la confisca degli effetti personali di valore dei rifugiati. Il testo presentato dal governo di minoranza del primo ministro liberale Lars Lokke Rasmussen, votato da tutte le formazioni politiche della destra, ha ricevuto 81 voti su 109, in virtù del sostegno dei socialdemocratici, principale partito dell'opposizione. La norma ha attirato un diluvio di critiche, a cominciare dall'Onu, con il capo della diplomazia danese, Kristian Jensen, Kristian Jensen, costretto a dare spiegazioni al Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani sulla politica per i diritti fondamentali adottata dal suo Paese. Come ha voluto far notare il capo della diplomazia danese, non saranno prese fedi nuziali o altri oggetti di chiaro valore sentimentale. La riforma prevede comunque non solo la confisca degli effetti di valore dei migranti, ma anche di diminuire i loro diritti sociali e di allungare i tempi per il ricongiumento familiare e la concessione dei permessi di soggiorno permanenti. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (21)

  • Quando dite : quelli che delinquono vanno mandati via mi fate sorridere. Intanto il danno lo hanno fatto . Non si farebbe prima a non fare entrare più nessuno? Siamo troppi lo volete capire?

    • ecco, meglio che cominci a dare l'esempio...buon viaggio.

  • Il problema è che forse ne abbiamo le palle piene????

    • Alessandra scusami ma io ce le ho piene di questi delinquenti che traportano sui fatiscenti barconi disperati di ogni genere, ce le ho piene di queste ingiustizie sociali, dei mali governi , delle enormi tasse da pagare a fronte degli stipendi fermi da anni e delle pensioni minime, ce le ho piene di chi non ha fatto nulla per non far chiudere le imprese e ha fatto perdere molti posti di lavoro, ce l'ho piene di chi fa diventare un lusso anche curarsi , ma soprattutto di chi diffonde l'odio tra i popoli ed è sempre meno disponibile ad accettare la realtà.

  • Trovo vergognoso e disumano il comportamento dei danesi , anche se ho sempre ritenuto che sia giusto il controllo adeguato sull' immigrazione, per garantire un aiuto ai rifugiati politici e ai perseguitati. Sono convinta che non porti da nessuna parte seminare odio e ammettere che gli stranieri che arrivano nei nostri paesi sono le "erbacce" da estirpare. Dobbiamo renderci conto che per questo processo di globalizzazione in atto non possiamo mantenere un atteggiamento terribilmente negativo e organizzare dei pestaggi contro chi è fuggito dal proprio paese perché perseguitato. Questa immigrazione in massa è il risultato di un controllo iniziale non adeguato , che ha permesso a tanti scafisti di arricchirsi alle spalle di tanta povera gente, anche se in molti si indignano e si sentono invasi da persone che non conoscono. Pertanto , credo, perché venga accettato questo cambiamento epocale , dovremmo cominciare a garantire a tutti gli stessi diritti e gli stessi doveri, senza distinzione di razza o di classe sociale , rimpatriando coloro che , sono giunti nel nostro paese per delinquere, imparando a convivere serenamente con chi è stato accolto , si comporta bene e ha lasciato tutto per costruirsi qui una vita più serena.

    • Tanti non sono assolutamente perseguitati, all'incirca il 60% non sta scappando da nulla. Sono solo alla ricerca di una vita migliore. Pero', questo esodo di massa, mal gestito e mal controllato, poi purtroppo da vita all'insofferenza della gente ignorante.

      • Hai ragione Manuel. Buona giornata

  • Cioè... quando sotto ci vanno i finti profughi-- diventa un "allarme xenofobia". Ma quando loro violentano, ammazzano, derubano (e derubano a prescindere) -- ma noooo... "hanno bisogno di attenzioni"! Interessante...

    • Chi lo ha detto "hanno bisogno di attenzioni"? Saprai più o meno come la vedo sulla questione migranti se hai letto qualche mio commento, ma sono il primo a dire che chi entra in questo paese e in europa deve essere mandato via a calci anche se butta una cartaccia per terra, perché la prima regola dev'essere il rispetto delle leggi e del nostro modo di vivere,se non si adeguano che tornino a casa loro.. ma qui si parla di un episodio vergognoso, i responsabili devono marcire in galera,ma cosa siamo? Squadristi?

  • Ma chi li vuole?! Sta feccia nera...eliminare

  • è solo percezione!

  • Devono tornarsene a casa loro stop

    • si unisca a loro.

  • perché si parla di razzismo quando la vecchia europa tenta di difendersi da un'immigrazione selvaggia? È giusto che gli stati salvaguardino le loro economie chiedendo un contributo in entrata dato che ne verranno sempre di più, senza dare alcunchè al paese ospitante.

  • Tutto questo è, come sempre, dovuto alle politiche irresponsabili delle sinistre "buoniste". E' ora di finirla di subire passivamente questa invasione selvaggia.

    • caspita hai capito tutto tu infatti col cavalier pompetta di arcore, con i ladroni bossi e maroni e il tonto fini il fenomeno non esisteva vero????

      • In parte hai ragione, nemmeno loro hanno saputo come fare. Sempre che a qualcuno di tutto l'arco parlamentare gliene possa importare più di zero dei veri problemi degli italiani. Però è chiaro che se non si ferma l'invasione si avranno dissesti sociali o rigurgiti indesiderati.

        • non so se chiamarla invasione....fuggono da guerre, miseria e altre situazioni in cui gli occidentali hanno le loro belle colpe...e poi le decine di bambini morti non mi sembra abbiano l'aspetto di invasori.

  • sono mesi che la stampa non da spazio a tutti gli episodi di violenza ed intolleranza da parte e contro gli immigrati, introdotti selvaggiamente con questo sistema di massa. La gente non ne puo' piu', sono all'esasperazione. In germania gli immigrati sbeffeggiano tedeschi e polizia, dicendo loro "stracciami pure il permesso di soggiorno, tanto ne ho un altro entro domani mattina, ci ha invitati frau Merkel", poi grandi di cio.. ne combinano di ogni, e la gente non ne possono piu'. Frontiere reticolate e controllate all'entrata e stop a Schengen, si entra solo con regole precise, no a esodi di massa.

  • mentre la nostra valente classe politica espressa da personaggi squallidi, falsi moralisti, fannullloni come fioroni, guagliariell, gasparri. la meloni etc sono impegnati con i finti cattolici della cei per il family day in europa si continua ad assistere alla tragedia dei migranti, tragedia che l'idiota di salvini vuol risolvere mutuando le proposte dell'altra ebete francese della le pen.....chiudendo le frontiere in modo che tutta la tragedia ricada su italia, grecia e spagna.

Notizie di oggi

  • Politica

    "Ritiratevi tutti": la consigliera che scuote l'assemblea del Pd (senza Renzi)

  • Politica

    La "guerra" della monnezza e la mappa degli inceneritori in Italia

  • Economia

    Bollo auto "basato sui consumi": la rivoluzione

  • Economia

    Migliaia di persone bloccano le strade contro gli aumenti della benzina: c'è un morto

I più letti della settimana

  • Estrazioni di oggi di Lotto e SuperEnalotto: ecco i numeri vincenti

  • Ilary Blasi, shopping con la piccola Isabel senza trucco (né parrucca)

  • Pensioni, in arrivo un milione di buste arancioni: ecco cosa sono

  • Pensioni, il prossimo assegno sarà più ricco ma per qualcuno arriverà dopo

  • "È in gravi condizioni": operato d'urgenza il noto cantante italiano

  • Gf Vip, Monte e Salemi al capolinea. Lui sbotta: "Faccia di cu*o, io con te metto un punto"

Torna su
Today è in caricamento