Terrorismo, quante vittime: così nel mondo "si uccide per Allah"

Cresce il numero delle vittime di attacchi terroristici nel mondo. Boko Haram e Isis sono i gruppi più sanguinari. Il terrorismo è concentrato soprattutto in cinque paesi: in Occidente il primato del maggior numero di attacchi è stato registrato nel Regno Unito

Commemorazione delle vittime a Parigi (Infophoto)

ROMA - Il numero di persone uccise in attacchi terroristici nel mondo è aumentato dell'80% lo scorso anno, raggiungendo il livello più alto mai registrato, secondo quanto si legge in uno studio dell'Institute for Economics and Peace.

L'indice globale sul terrorismo ("global index terrorism") ha constatato che 32.658 persone sono state uccise dai terroristi nel 2014, un bilancio di gran lunga superiore ai 18.111 decessi dell'anno precedente, quando già era stato registrato un aumento delle vittime del 61% rispetto al 2012. Lo studio definisce il terrorismo come "l'uso minacciato o effettivo della forza e della violenza illegale da parte di un attore non statale per raggiungere un obiettivo politico, economico, religioso o sociale attraverso la paura, la coercizione o l'intimidazione".

Il gruppo Boko Haram - l'organizzazione terroristica jihadista sunnita diffusa nel nord della Nigeria - e i jihadisti dello Stato islamico sono i responsabili della metà delle vittime di attentati terroristici nel 2014, secondo lo studio, che misura attacchi, morti e danni provocati in 162 paesi. "Il terrorismo sta guadagnando slancio a un ritmo senza precedenti", ha dichiarato Steve Killelea, il presidente esecutivo dell'Institute of Economics and Peace.

TERRORISMO NEL MONDO: LA MAPPA PAESE PER PAESE

terr-3

Secondo quanto emerso dallo studio, il terrorismo è concentrato soprattutto in cinque paesi - Afghanistan, Iraq, Nigeria, Pakistan e Siria - che contano il 78% delle vittime dello scorso anno. L'Iraq è stato il più colpito dagli attentati, con 9.929 morti per terrorismo, facendo registrare il doppio record di Paese con il maggior numero di attacchi e di morti. L'aumento più vistoso degli attentati si è invece registrato in Nigeria, con un incremento del 300% delle sue vittime (7.512).

Meno colpiti sono stati, invece, i Paesi occidentali. Tra questi il primato del maggior numero di attacchi è stato registrato nel Regno Unito, in particolar modo nella Repubblica irlandese. Ma i recenti attentati di Parigi, ha commentato Killelea, hanno mostrato che "l'Isis ha la capacità di lanciare attacchi sofisticati e mortali in Europa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento