Perché quella dei "gilet gialli" è una vittoria totale (che nessuno si aspettava)

Macron (la cui popolarità è in picchiata) ha deciso: gli aumenti delle tasse sui carburanti sono "annullati". Non solo una moratoria di qualche mese, quindi: il confronto ripartirà da zero. Ma la tensione è ancora altissima in vista delle prossime manifestazioni

Foto: Ansa/Ap

E' una vittoria per il movimento dei "gilet gialli", o almeno è quel che ritengono molti commentatori. Gli aumenti delle tasse sui carburanti previsti per l'anno prossimo sono "stati annullati per l'anno 2019": lo ha affermato il ministro della Transizione ecologica francese, François de Rugy.

Chi sono i gilet gialli e cosa vogliono (e ora un ex M5s apre la "succursale" italiana)

Il presidente francese Emmanuel Macron e il primo ministro Edouard Philippe "hanno d'intesa voluto rimuovere l'aumento della tassa" sui carburanti per il 2019, fa sapere l'Eliseo. "Il dibattito cittadino e parlamentare delle prossime settimane e mesi dovrà trovare soluzioni e finanziamenti che rispondano alle sfide della transizione ecologica, soluzioni che preserveranno il potere d'acquisto dei nostri concittadini", aggiunge l'Eliseo.

Nessun aumento della tassa sulla benzina

"Non c'è alcun inganno: ho parlato pochi minuti fa con il presidente Emmanuel Macron e mi ha detto 'la gente ha l'impressione che ci sia un trucco, che gli dicano che c'è una sospensione ma che poi verrà riproposto in seguito'", ha spiegato Rugy nel corso di un dibattito televisivo con dei rappresentanti del movimento di protesta dei "gilet gialli".

Al termine di un dibattitito durato cinque ore l'Assemblea Nazionale francese ha approvato con 358 voti favorevoli e 194 contro le misure annunciate dal primo ministro Edouard Philippe in risposta alla crisi dei "gilet gialli". Durante il voto sulla "fiscalità ecologica e le coseguenze sul potere d'acquisto" il primo ministro ha difeso la scelta di abbandonare la misura sull'aumento della tassa sul carburante e il congelamento delle tariffe del gas e dell'elettricità questo inverno.

Gilet gialli, dal governo stop alle tasse sulla benzina ma la protesta si allarga

Quindi non c'è "solo" una sospensione per sei mesi dell'annunciato aumento delle tasse sul carburante. La scelta del governo è di fare tabula rasa e ripartire con un nuovo confronto nel corso del 2019, per trovare soluzioni il più possibile condivise. Il primo ministro, Edouard Philippe aveva annunciato l'altro ieri che l'ecotassa non sarebbe comunque stata inserita nel progetto di finanziaria 2019, ma aveva parlato di "moratoria" di 6 mesi. Invece non sarà così. La priorità del governo è calmare le acque, e frenare le proteste, che sabato dopo sabato hanno visto scendere in piazza più di centomila persone.

Popolarità di Macron in calo

La popolarità del presidente francese Emmanuel Macron cala di tre punti, a 18%, in meno di un mese, quella del premier Edouard Philippe di sei punti a 21%, secondo un sondaggio YouGov. E' il rating più basso raggiunto dal capo di Stato e dal capo di Governo d'Oltralpe, a tre settimane dall'inizio del movimento dei "gilet gialli" che protestano per il rialzo dei prezzi dei carburanti deciso in un primo tempo dal Governo francese nel quadro della conversione ecologica.

Timori per la manifestazione di sabato

La preoccupazione della presidenza Macron è altissima e l'attenzione è tutta rivolta al possibile quarto sabato di protesta dei "gilet gialli". Le autorità secondo la radio France Info si aspettano una manifestazione "di grande violenza", le notizie che arrivano dal territorio sono "estremamente preoccupanti". Si starebbe preparando un "nocciolo duro di diverse migliaia di persone" che verrebbero a Parigi "per distruggere". Per questo tutti i membri del governo hanno lanciato appelli alla calma, invitando i "ragionevoli" ad evitare di manifestare ancora. A complicare la prospettiva, un sindacato minoritario di polizia - proclamando addirittura di voler essere "solidale con i gilet gialli" - invita allo sciopero i suoi aderenti a partire da sabato, partendo dai funzionari del ministero dell'Interno. 

L'annullamento dell'aumento delle tasse sul carburante dovrebbe abbassare enormemente la tensione: è quel che si augura Macron.

Esplode la protesta dei gilet gialli: "In 81mila nelle strade" 

Guarda anche

Il Papa accoglie Macron: stretta di mano, sorrisi e battute

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • VITTORIA TOTALE?!? E' stato calcolato che il mancato introito delle tasse, che era stato preventivato nel loro budget, porterebbe il deficit della Francia dall'attuale 2,4 almeno al 2,9%, e cioè a ridosso di uno dei parametri di convergenza di Maastricht. In altri termini, la Francia, per questo, rischierebbe la procedura di infrazione.; sarebbe uno scenario ragionevolmente possibile? E' chiaro che il governo francese non giungerà a tanto, e tasserà qualche altra cosa per evitare un tale tracollo. L'effetto ottenuto dai "gilet gialli" sarà pertanto quello di aver tolto parte del peso dalle loro spalle, e porlo sulle spalle di altri loro concittadini (o di loro stessi, dipendentemente da come verrà recuperata la cifra mancante). Grande vittoria davvero! Se poi il loro scopo era quello di sfiduciare Macron ed i suoi accoliti, ebbene con questa mossa Macron rimarrà trionfalmente dov'é, vantandosi anzi di essere riuscito a risolvere il problema. Una cosa giusta avete scritto nell'articolo, Redazione:

    La priorità del governo è calmare le acque, e frenare le proteste, che sabato dopo sabato hanno visto scendere in piazza più di centomila persone.

    che è appunto ciò che hanno fatto. Adesso aspettiamo di vedere comparirà la fregatura; anzi, devono aspettarsela i "gilet gialli".

  • I francesi hanno tenacia nelle proteste sociali contro il governo in carica, l'ho constatato a Ventimiglia negli scioperi dei ferrovieri francesi. Esiste dei precedenti, es. la rivoluzione del 1789 è nata da una protesta contro il carovita. Macron non è molto diverso da Luigi XVI.

  • se lo facevamo in italia torinotoday ci dipingeva come delinquenti sovversivi!

  • Se non ricordo male la protesta é nata anche per altri motivi: ora che hanno vinto (?) che fanno, si bevono la benzina? Si magnano il gilet giallo?

Notizie di oggi

  • Economia

    C'è un'Italia che non conosce crisi (peccato che sia taroccata)

  • Economia

    Manovra, è (quasi) accordo: per quota 100 e reddito si va verso un maxiemendamento

  • Economia

    Fornero: "L'Europa ci ha aiutato a limitare i danni. E Salvini ringrazi il governo Monti"

  • Cronaca

    Tesserino da giornalista "alla memoria" per Antonio Megalizzi

I più letti della settimana

  • L'oroscopo 2019 di Paolo Fox: segno per segno, cosa dicono le stelle

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 22 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 dicembre 2018

  • Sfera Ebbasta, Federica Sciarelli annienta il trapper in diretta

Torna su
Today è in caricamento