Volkswagen presenta in anteprima mondiale le nuove Arteon e Arteon Shooting Brake

Offerta per la prima volta anche come Shooting Brake, nel 2020 la nuova Arteon debutta con propulsione ibrida plug-in e in versione sportiva R

La Arteon è un modello all’avanguardia e versatile allo stesso tempo, nonché grintoso ed efficiente. Ora la Volkswagen ne amplia la gamma presentando in anteprima mondiale una seconda versione: l’inedita Arteon Shooting Brake, una cinque porte sportiva ed evoluta.

Il nuovo modello verrà lanciato in tutta Europa nella seconda metà dell’anno. Ralf Brandstätter, Chief Operating Officer e neo-designato CEO della marca Volkswagen: “La Arteon Shooting Brake offre più spazio ed è stata progettata per tutti quei Clienti che apprezzano uno stile inconfondibile, abbinato a tecnologie innovative, grande funzionalità e versatilità ottimale”. Non s’era mai vista una Volkswagen come questa. Klaus Zyciora, Responsabile Design del Gruppo Volkswagen: “Nella Arteon Shooting Brake si fondono l’evoluto dinamismo di una Gran Turismo e il versatile concept di una Variant, dando vita a un look molto espressivo”.

Arteon R-Line e Arteon Shooting Brake (06/2020)

Arteon eHybrid con propulsore ibrido plug-in da 218 CV

Parallelamente al debutto della Arteon Shooting Brake, la Volkswagen presenta un profondo aggiornamento della gamma. Tutti i nuovi sviluppi verranno implementati in entrambe le varianti di carrozzeria e, tra questi, figura per la prima volta anche il propulsore ibrido plug-in da 218 CV (160 kW). “La domanda di propulsioni ibride è in crescita in tutto il mondo. Ecco perché per noi era importante”, afferma Jürgen Stackmann, Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen per i settori Vendite, Marketing e Post Vendita, “offrire entrambe le Arteon nella versione eHybrid con propulsione ibrida plug-in entro il 2020”.

Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen con Responsabilità per lo Sviluppo, aggiunge: “L’autonomia esclusivamente elettrica è così ampia da consentire a molti dei guidatori della Arteon eHybrid e della Arteon Shooting Brake eHybrid di effettuare le loro percorrenze giornaliere a emissioni zero”. Entrambe le Arteon sono tra i primi modelli del loro segmento a essere disponibili con propulsione ibrida plug-in. Jürgen Stackmann: “La Arteon eHybrid e la Arteon Shooting Brake eHybrid si propongono come vere unicità in questa fascia di prezzo”.

Arteon R – Dinamismo da Business Class

Vettura sportiva con 320 CV. I tratti fondamentali della Volkswagen R si riflettono in ogni modello ad alte prestazioni: lo spirito da pista è in perfetta armonia con la massima idoneità per l'uso quotidiano. Queste peculiarità caratterizzano anche i primi modelli R della gamma Arteon, che d'ora in poi rappresenteranno la punta di diamante della famiglia sportiva. Jost Capito, Responsabile della Volkswagen R: “Con la Arteon R e la Arteon Shooting Brake R, la Volkswagen fa un altro passo nel segmento delle alte prestazioni. Ad affascinare, in questo caso, non è solo la pura potenza di 320 CV, ma anche il modo in cui queste vetture la trasformano in spinta propulsiva. Abbiamo sviluppato a tal fine una nuova tecnologia innovativa che abbiamo chiamato ‘R-Performance Torque Vectoring’. Il Torque Splitter (ripartitore di coppia) distribuisce la forza motrice non solo in modo variabile tra gli assi, ma anche tra le ruote posteriori, a seconda delle situazioni. E ciò assicura un comportamento dinamico assolutamente inedito in questa classe”.

Arteon R-Line (06/2020)

Motori: sei TDI e TSI high-tech

Per la Arteon e la Arteon Shooting Brake saranno disponibili complessivamente tre motori turbo benzina (TSI), due Turbodiesel (TDI) e, come accennato, un propulsore ibrido plug-in

111 (eHybrid). I TSI erogano potenze di 190, 280 e 320 CV, nel caso del TSIR. Anche per la versione eHybrid viene impiegato un TSI, che mette a disposizione una potenza pari a 156 CV, integrata dai 115 CV (85 kW) sviluppati dal motore elettrico. I TDI saranno offerti con potenze di 1501 e 2001 CV. Comuni a tutti i motori sono l’elevata efficienza, i bassi valori delle emissioni e una generosa coppia massima. Grazie all’innovativa gamma di motorizzazioni, le nuove Arteon e Arteon Shooting Brake soddisfano un ventaglio estremamente ampio di differenti esigenze di mobilità. L’elevata efficienza dei motori viene ottenuta grazie a innovative tecnologie, in tutte le parti del motore e del trattamento dei gas di scarico.

Una delle innovazioni tecniche nel campo dei motori benzina riguarda il 2.0 TSI 190 CV. Per questo motore, infatti, il cosiddetto ciclo di combustione B consente una compressione particolarmente elevata, in grado di ottimizzare il grado di efficienza fino al 10%. Le conseguenze percepibili: riduzione dei consumi e delle emissioni, nonché una potente coppia massima già ai bassi regimi (320 Nm da 1.500 a 4.100 giri).

La Volkswagen impiega nuove tecnologie anche nel campo dei motori Turbodiesel a iniezione diretta. Grazie al twin dosing, un sistema basato su un doppio catalizzatore SCR (SCR: Selective Catalytic Reduction) che prevede iniezioni di AdBlue separate, questi motori limitano le emissioni di ossidi di azoto (NOX) fino all’80% a seconda delle versioni. Finora il twin dosing era disponibile solo per potenze fino a 150 CV. Oggi, con la nuova Arteon 2.0 TDI con una potenza di 200 CV, il twin dosing entra anche nella classe superiore. Questo motore Turbodiesel può essere abbinato alla trazione integrale 4MOTION.

Arteon R (06/2020)

Nuovi sistemi di assistenza

Guida assistita fino a una velocità di 210 km/h. Oltre ai motori, le innovazioni tecniche comprendono ulteriori sistemi di assistenza IQ.DRIVE. Novità di questa gamma: il Travel Assist. Il sistema consente la guida parzialmente automatizzata fino a 210 km/h. In particolare, i tragitti nel traffico stop-and-go e in prossimità di cantieri diventano notevolmente più sicuri e più comodi con il Travel Assist. Parte integrante del Travel Assist è poi l’ACC con regolazione proattiva della velocità. La regolazione automatica della distanza riconosce i limiti di velocità, l’ingresso in centri abitati, le curve, le rotatorie e gli incroci, e reagisce con opportuni adeguamenti della velocità di marcia. Ulteriori funzionalità del Travel Assist sono poi l’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist con guida centrata nella corsia e l’assistente alla frenata d’emergenza Front Assist con riconoscimento dei pedoni. È stata poi ulteriormente sviluppata la telecamera per la retromarcia Rear View, che oggi offre anche una funzione denominata Cornerview (estensione dell'immagine della telecamera posteriore sullo schermo del sistema di infotainment da 90° a 170° grandangolo) e una speciale visualizzazione del rimorchio (dalla parte superiore del timone per facilitare l'accoppiamento).

Se la Arteon è dotata dell’Active Lighting System, disponibile a richiesta, anche i fari a LED diventano una sorta di sistema di assistenza alla guida. I fari top di gamma, infatti, illuminano perfettamente il tratto in curva prima ancora che venga effettivamente percorso. L’Active Lighting System (un pacchetto di tecnologie) utilizza a tal fine doppi proiettori a LED dotati delle cosiddette lenti di proiezione. Il pacchetto di tecnologie comprende inoltre il sistema di abbaglianti permanenti a regolazione dinamica Dynamic Light Assist e le luci in curva dinamiche con regolazione proattiva. Da un lato, queste ultime illuminano le curve in modo corrispondente all’angolo di sterzata grazie ai moduli fari a controllo variabile. Dall’altro, funzionano anche indipendentemente dall’angolo di sterzata, quindi in modo predittivo, utilizzando le immagini della telecamera frontale e i dati sul percorso forniti dal sistema di navigazione. In questo modo la Arteon è in grado di illuminare il tratto in curva ancor prima che il guidatore inizi a sterzare. Inoltre, il cono di luce dei fari viene orientato in modo ottimale in funzione del raggio della curva, poiché non si verifica alcuna perdita per dispersione.

Design innovativo degli esterni e degli interni

Lo stile della Arteon è stato reso ancora più unico. Osservandoli dall’anteriore, i nuovi modelli sono riconoscibili dalle linee affilate del frontale. Inoltre, per la prima volta la Arteon può essere dotata di una nuova luce diurna, le cui fasce a LED non sono solo integrate sotto i fari a LED di serie, ma anche al centro della calandra (optional): la luce diventa la cromatura di nuova generazione. In tal modo la Arteon viene dotata di una nuova e inconfondibile firma luminosa, in entrambe le modalità d’illuminazione, diurna e notturna. La Arteon riceve così una nuova e inconfondibile firma di luce diurna e notturna. Anche le luci posteriori a LED sono state recentemente sviluppate.

Il design della nuova Shooting Brake si presenta originale a partire dai montanti centrali verso la zona posteriore. Marco Pavone, responsabile Exterior Design Volkswagen: “Abbiamo ristretto nettamente il tetto, conseguentemente le superfici vetrate laterali rientrano in direzione del posteriore, i passaruota al contrario sono sporgenti e in tal modo abbiamo dotato la Shooting Brake di una zona di spalla molto vigorosa. Il risultato è un look da vettura sportiva, abbinato però alla funzionalità di una cinque porte”.

Aprendo l’accattivante portellone della nuova Arteon Shooting Brake, si accede a un bagagliaio che, con carico sistemato fino agli schienali dei sedili posteriori e fino all’altezza della copertura del vano bagagli, offre una capacità di 565 litri (fastback: 563 litri). Mentre sfruttando lo spazio disponibile in alto fino al tetto e fino agli schienali dei sedili anteriori, la capacità di carico raggiunge 1.632 litri (fastback: 1.557 litri). In entrambi i casi la superficie di carico è lunga 2.092 mm (fino ai sedili anteriori).

Arteon Shooting Brake Elegance (06/2020)

All’interno, la gamma è stata dotata di una plancia specifica, frutto di un lavoro di design nuovo e appositamente concepita per corrispondere al carattere carismatico ed elegante della Arteon. La gestione dei comandi è resa più semplice dai cursori touch del climatizzatore automatico e dal nuovo volante multifunzione con superfici touch. Due ulteriori novità (entrambe opzionali): l'integrazione wireless delle app tramite App-Connect Wireless per Apple CarPlay e Android Auto (Google), nonché un sistema audio di alta qualità da 700 Watt dello specialista audio Harman/Kardon, appositamente progettato per Arteon e Arteon Shooting Brake. Sempre a richiesta, gli interni possono essere personalizzati grazie a un’illuminazione ambiente che offre fino a 30 colori selezionabili. Le modanature nella plancia e nei pannelli delle porte sono altresì illuminate (anche qui la luce diventa la cromatura di nuova generazione).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 30 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 2 luglio 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: le ultime novità sul maxi sconto per chi acquista un veicolo

  • Arriva il "bonus nonni" (e parenti): soldi a pioggia per chi accudisce i nipoti, ecco come funziona

  • Lutto per Romina Power, è morta la sorella Taryn: "Un anno di lotte contro la leucemia, non potevo avere sorella migliore nella vita"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 27 giugno 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento